Picchiato fuori da scuola. Preso uno degli aggressori

Lecce. Si tratta di un 16enne di origini albanesi con precedenti per spaccio di droga

LECCE – E’ stato individuato dagli agenti della Squadra mobile di Lecce uno degli aggressori dello studente 17enne, picchiato all’uscita dell’istituto tecnico-commerciale “Costa”. Si tratta di un 16enne di origini albanesi con precedenti per spaccio di droga. Il grave episodio di bullismo si è verificato nella tarda mattinata del 28 settembre, pare per un’occhiata di troppo rivolta dal 17enne ad una ragazza. La vittima è stata avvicinata da un gruppo di cinque coetanei che, dopo averlo chiamato in disparte, l'hanno circondato e colpito con violenza. Tra questi sembra ci fosse anche una ragazza. Durante l’aggressione, lo studente batté la testa per terra riportando un leggero trauma cranico, una contusione allo zigomo destro e una ferita lacero-contusa alla testa, giudicati guaribili in 30 giorni. 29 settember 2011 17enne picchiato all’uscita di scuola di Andrea Morrone LECCE – Pestato all’uscita da scuola davanti a decine di persone. Vittima uno studente di 17 anni. L’aggressione è avvenuta nella centralissima via Trinchese, a poche decine di metri dall'istituto tecnico-commerciale “Costa”. La vittima è stata avvicinata da un gruppo di cinque coetanei che, dopo averlo chiamato in disparte, l’hanno circondato e colpito con violenza. Uno degli aggressori ha prima colpito con un pugno il ragazzo, e poi l’ha spintonato, facendogli urtare violentemente la testa contro una fioriera, lasciandolo tramortito per terra. A richiedere l'intervento degli agenti delle volanti della questura di Lecce sono stati alcuni degli studenti presenti al momento del pestaggio, che affollavano la piazzetta dinanzi alla scuola in attesa di tornare a casa. Un paio di loro sono intervenuti in difesa del 17enne, rimediando qualche spintone e alcuni schiaffi. Sul posto, allertata da alcune persone che hanno assistito alla scena, è intervenuta un’ambulanza del 118 che, dopo aver prestato i primi soccorsi, ha provveduto a trasportare il ragazzo presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove gli è stato riscontrato un leggero trauma cranico, una contusione allo zigomo destro e una ferita lacero-contusa alla testa, che ha richiesto l’applicazione di alcuni punti di sutura, con una prognosi di circa 30 giorni. Sulla vicenda indagano gli agenti di polizia delle volanti, che sono ora al lavoro per risalire all’identità dei componenti del branco autore della spedizione punitiva. Il 17enne, ancora sotto choc, ha raccontato di non conoscere le persone che l’hanno aggredito, riuscendo solo a fornire una descrizione sommaria del loro aspetto. Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli agenti di polizia, tutto sarebbe scaturito da uno sguardo o un apprezzamento di troppo rivolto a una ragazza, la fidanzata di uno degli aggressori. Un gesto banale, che ha però scatenato la rabbia del ragazzo, che ha voluto vendicare l’affronto subito. Accompagnato da alcuni amici, tutti giovanissimi, l’aggressore è tornato in cerca del 17enne e lo ha colpito senza alcuna spiegazione. Non è escluso che nelle prossime ore la polizia possa risalire all’identità dei componenti del gruppo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!