InnovaPuglia. Due anni di successi ed innovazione

Bari. Dalla fusione del 2008 tra Finpuglia e Tecnopolis, ha gestito oltre 50 progetti, ponendo il settore Ict a supporto del ruolo istituzionale della Regione

BARI – “Prendere due aziende in rosso, assediate dalle polemiche, due enti interessanti soltanto come possibili snodi dei sistemi clientelari e trasformarli in un’unica azienda che oggi è in attivo e che diventa quello che sta diventando InnovaPuglia è motivo di vanto per questa Amministrazione”. Ha avuto parole di elogio il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola per l’attività di InnovaPuglia, la società in house della Regione. L’occasione è stata la presentazione del volume che illustra dei primi due anni di attività della società, a partire dalla fusione tra Tecnopolis e Finpuglia, alla quale Vendola ha preso parte assieme a Sabrina Sansonetti e Francesco Saponaro, rispettivamente presidente e direttore generale della società. In qualità di società in-house della Regione Puglia, InnovaPuglia è oggi impegnata nell’azione di rinnovamento dell’amministrazione basata sull’uso strategico delle tecnologie dell’informazione. In questo senso ha gestito oltre 50 progetti, concentrando al suo interno alte professionalità (203 risorse qualificate, 135 laureati) e monitorando l’evoluzione tecnologica e scientifica del settore Ict per meglio supportare la Regione nel suo ruolo istituzionale. Le attività della società in-house spaziano dall’offerta di consulenza strategica alla redazione di studi di fattibilità, dall’analisi dei processi alla progettazione di servizi e sistemi infotelematici, dalla realizzazione di sistemi alla gestione operativa di servizi, appalti e forniture dell’ente regionale. Per la Regione InnovaPuglia assume ruoli di rappresentanza in vari organismi tecnici nazionali, comitati permanenti interregionali, gruppi di lavoro con DigitPA e con i vari Ministeri, al fine di elaborare normative e modelli validi a livello nazionale. Infine, la società ricopre il ruolo di Organismo intermedio e accompagna le azioni pubbliche regionali per la gestione e attuazione delle misure a sostegno della ricerca e dello sviluppo dei settori produttivi, garantendo assistenza tecnica nell’attuazione dei programmi regionali di investimento a contenuto tecnologico. InnovaPuglia, nata a dicembre 2008 da Finpuglia S.p.A. e Tecnopolis CSATA, a due anni dalla fusione delle due società partecipate conferma il sostanziale equilibrio della gestione economica e registra per il 2010 la crescita della struttura. Nei primi due anni di attività sono stati affidati a InnovaPuglia circa 60 milioni di euro dei programmi comunitari 2007 – 2013 per progetti Ict innovativi che hanno avuto e avranno nell’immediato futuro una ricaduta sul mercato Ict di circa il 67%, delle risorse. In qualità di Organismo intermedio della Regione Puglia la società è impegnata nella gestione telematica e innovativa nonché nel monitoraggio tecnico-scientifico e amministrativo di circa 300 progetti di Ricerca e Sviluppo co-finananziati dall’ente regionale, a partire dal 2009, per un importo complessivo di circa 100 milioni di euro. Nella prima metà del 2011 il rinnovo dell’immagine di InnovaPuglia si è completato con il rilascio del nuovo portale della società, www.innova.puglia.it, realizzato con software open source. Entro l’anno sarà avviato il “blog ICT cafè”, uno spazio informale e conviviale in cui si esprimono opinioni, dubbi e suggerimenti. Obiettivo dichiarato è fornire un quadro completo di quello che accade in Puglia in ambito Ict e far diventare il portale un punto di riferimento in rete, un luogo di sperimentazione, dove condividere competenze e intercettare tendenze e bisogni. Oggi InnovaPuglia ha il ruolo di accompagnare la Regione Puglia nella programmazione strategica Ict a sostegno dell’innovazione e supportarla nella definizione dei finanziamenti in ricerca e sviluppo per il sistema produttivo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!