300 kili di dolci avariati. Denunciati

Nardò. Vendevano dolci e rosticceria in cattivo stato di conservazione. Carne e cozze non tracciabili

Raffica di controlli nei bar, ristoranti delle marine di Nardò. I Carabinieri della stazione neretina, insieme al personale Asl e veterinario hanno passato al setaccio gli esercizi pubblici della zona, contestando diverse violazioni di carattere penale e amministrativo. Eclatante il caso di un bar e una trattoria, che vendeva dolci e rosticceria in cattivo stato di conservazione, e privi di qualunque certificato di tracciabilità. Anche la carne le cozze e le vongole erano senza certificati. Come ‘addetti alle cucine’ lavoravano tre cittadini rumeni in nero. I proprietari dei locali sono stati denunciati e multati per oltre ottomila euro. Sequestrati 300 kili di dolci, carne, cozze e vongole.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment