Casa al mare e servizi. Abusivi

Leuca. Il proprietario aveva giù ricevuto obbligo di abbattimento dell’immobile per abusivismo. E invece di demolirlo, l’aveva ampliato

LEUCA – Un’abitazione di 68 metri quadrati, sufficienti per una dimora estiva a due passi dal mare. A fianco, altri vani in fase di realizzazione, da destinare a box doccia, lavanderia ed altri servizi, il tutto realizzato direttamente dallo stesso proprietario, un 50enne del luogo. Il tutto, in modo completamente abusivo. Dagli accertamenti eseguiti dalle Fiamme Gialle presso l’ufficio tecnico comunale del comune interessato, la questione è risultata più vecchia di quanto si credesse inizialmente. E’ emerso, infatti, che in passato, lo stesso proprietario aveva ricevuto, in relazione alla stessa abitazione, un provvedimento di demolizione, a seguito di una sentenza di condanna nell’anno 2000 per abusivismo edilizio, però senza mai ottemperare ai suoi obblighi L’immobile, invece di essere abbattuto, è stato ulteriormente rifinito ed ampliato dal proprietario, con l’aggiunta di nuovi manufatti tutto intorno. Ai finanzieri non è restato altro che informare l’Autorità Giudiziaria di quanto accaduto e procedere al sequestro penale delle opere abusive, denunciando il proprietario alla Procura della Repubblica di Lecce per violazione alle norme in materia edilizia.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!