Amministrative 2012. Cdc e Verdi insieme

Casarano. Come hanno spiegato i rispettivi leader, Casciaro e Torsello, i due partiti sono la base di una coalizione che potrebbe ulteriormente allargarsi

CASARANO – “Centro Democratico Cristiano” e “Verdi-Insieme per Casarano” hanno ufficializzato l’alleanza elettorale in vista delle Amministrative del 2012. L’annuncio è stato fatto dai leader dei due movimenti, Claudio Casciaro (Cdc) e Marcello Torsello (Verdi), nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta mercoledì sera nella sede del “Sole che ride” in corso XX Settembre. E’ la prima formazione che esce allo scoperto dopo tanto chiacchiericcio e indiscrezioni su possibili accordi tra forze politiche. I responsabili dei movimenti hanno precisato che si tratta di un nucleo-base che sperano sia più ampio. All’incontro erano presenti anche Adamo Fracasso, consigliere comunale uscente del Cdc, e Patrizia Casciaro (Cdc). Cdc e Verdi mettono fine alle indiscrezioni di questi giorni e comunicano pubblicamente che affronteranno insieme la prossima campagna elettorale. “Dopo una serie di incontri – recita un comunicato stampa – caratterizzati da colloqui franchi e leali, che hanno evidenziato convergenza di vedute ed obiettivi, il Centro Democratico Cristiano e Verdi-Insieme per Casarano hanno deciso di avviare un dialogo politico che possa culminare in un cammino condiviso in vista della prossima tornata elettorale”. “Questa collaborazione – prosegue la nota – nasce dalla concezione della politica come servizio reso alla collettività e dalla ricerca del bene comune come assoluto valore di riferimento. I due movimenti porteranno in questa nuova esperienza il contributo dei propri valori e della propria storia. Sarà impegno di entrambi gli schieramenti – conclude la nota – che questo dialogo non resti fine a se stesso, ma si apra da subito alle persone libere che vogliono collaborare per il bene della città”. A margine dell’incontro con la stampa, Casciaro ha spiegato che Cdc-Verdi partiranno “con un programma serrato e apriremo, in questo senso, un laboratorio politico, aperto a tutti, in cui dibatteremo i principali temi della città”. I due esponenti politici hanno già individuato alcuni dei temi che, probabilmente, faranno parte del programma di governo come il destino del Tribunale; la riqualificazione urbana del centro cittadino; il presunto smantellamento dell’ospedale. Cdc e Verdi costituiscono una base, “un primo nucleo che auspichiamo possa allargarsi sempre di più” si augura Torsello. La strada sembra segnata per i due movimenti: con questo annuncio i Verdi sembrano aver chiuso definitivamente con il centro-sinistra; per le stesse ragioni, il Cdc avrebbe chiuso la porta verso il Pdl, suo alleato alle ultime Amministrative, considerato che sembra impossibile un’alleanza del maggior partito di centro-destra con il movimento ambientalista.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!