Assunti solo dopo aver iniziato a lavorare

Santa Maria di Leuca. La Guardia di finanza ha individuato tre persone che avevano iniziato a lavorare “in nero” prima di essere regolarizzate

SANTA MARIA DI LEUCA – Lavoravano già da diversi quando il titolare ha proceduto alla regolare assunzione. E’ quanto è emerso dalla indagini dei finanzieri della tenenza di Leuca relativamente a due dipendenti di una pizzeria e ad un dipendente di un bar del posto. Dagli accertamenti svolti è infatti risultato che i due dipendenti della pizzeria, un italiano e un rumeno ed anche quello alle dipendenze del bar, un giovane studente del posto, avevano iniziato a lavorare, completamente in nero, per poi essere assunti ufficialmente solo dopo diversi giorni. La legge al riguardo parla chiaro. I datori di lavoro devono comunicare l’assunzione del personale al Centro per l’Impiego il giorno prima a quello in cui inizia il rapporto di lavoro, proprio per evitare equivoci, in sede di controllo, sull’effettività di tale data. Per tali inosservanze i responsabili dovranno pagare entro quindici giorni, così come prevede la normativa di riferimento, sanzioni per l’importo complessivo di 3.700 euro, che possono comunque aumentare se non dovesse essere rispettata la tempistica di versamento indicata.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!