Musica contro il tumore

Lecce. Oggi la presentazione dei corsi di musicoterapia contro stress e patologie oncologiche

LECCE – La musica contro lo stress. Poco di nuovo. La novità dei corsi che saranno presentati oggi a Palazzo Adorno è un’altra ed è davvero di grande rilievo: un corso speciale per le persone con patologie oncologiche. Tutti i dettagli saranno illustrati nella conferenza stampa delle 12, quando si darà ufficialmente il via ai corsi di musicoterapia, promossi dal Centro polivalente di musicoterapia di Lecce, con il patrocinio di Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Asl di Lecce e Lega Italiana contro i tumori di Lecce. I corsi sono indirizzati agli adulti e ai ragazzi che intendono prevenire e combattere lo stress, l’ansia, la depressione e tutti i sintomi di origine psicosomatica. In particolare, il corso per le persone affette da tumore sarà a titolo gratuito e a numero chiuso. Novità assoluta per il Salento sarà l’applicazione di un particolare metodo musicoterapico denominato Tmp (Training Musicale Psicosomatico), che ha avuto ampio riconoscimento in importanti convegni internazionali e, soprattutto, nell’ambito del DECIMO Congresso mondiale di Musicoterapica (2002, Università di Oxford). A presentare l’iniziativa saranno l’assessore alle Politiche sociali Filomena D’Antini, il commissario straordinario della Asl di Lecce Valdo Mellone, il presidente del Centro polivalente di musicoterapica Realino Mazzotta, la psicologa e psicoterapeuta del Centro Maria Pia Sinisi e il presidente della Lega italiana contro i tumori Giuseppe Serravezza.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment