Turisti a settembre. ‘Otranto, continua così’

Otranto. Il sindaco chiede alla sua città di offrire, anche a settembre, servizi di qualità per raggiungere la piena destagionalizzazione turistica

OTRANTO – Il bel tempo fa la sua parte: invita i turisti a rimandare il rientro ed a concedersi ancora qualche giorno di vacanza. Il resto, però, lo deve fare la città, con tutti i suoi operatori turistici, con i suoi ristoratori, gli operatori ecologici, le forze dell’ordine, che già nei mesi di estate piena hanno contribuito a rendere “esaltante” la stagione turistica. A loro Luciano Cariddi, sindaco di Otranto, chiede un ulteriore sforzo: destagionalizzare. Che vuol dire non “mollare la presa”, continuare ad offrire servizi di buon livello, anche a settembre. Il messaggio che Cariddi ha voluto lanciare alla sua città è uno sprone a confermare i risultati conseguiti nei mesi di luglio e agosto. Il risultato raggiunti, dichiara il primo cittadino, “è certamente la conferma della crescita avvenuta per Otranto in questi anni testimoniata dal sempre maggior numero di presenze turistiche registrate. Ma ciò che più soddisfa l’Amministrazione comunale è il livello elevato della qualità dei servizi offerti anche e soprattutto dagli operatori cittadini privati. Dopo alcuni anni di verifiche e correttivi effettuati, crediamo si possa essere abbastanza sereni circa il percorso intrapreso”. “Le buone condizioni meteorologiche di questi giorni – aggiunge – probabilmente ci consentiranno di allungare ulteriormente la nostra stagione turistica ed è per questo che chiediamo a tutti i nostri operatori del settore di voler continuare ad offrire i propri servizi così come è stato fatto finora. Mi riferisco in particolare ai pubblici esercizi e ai negozianti perché mantengano aperte tutte le loro attività in città e non ci facciano vivere situazioni pure registrate in passato di chiusura anzitempo nonostante il buon numero di turisti ancora presenti nelle nostre strutture ricettive”. L’invito di Cariddi è rivolto in maniera particolare ai gestori degli stabilimenti balneari perché mantengano le proprie strutture aperte ed attrezzate per ospitare al meglio quanti ancora vogliono godere della bella stagione balneare. “Otranto è una città che sa esercitare il suo fascino durante tutto l’anno e solo con la collaborazione di tutti si può realmente puntare al tanto agognato obiettivo della destagionalizzazione turistica”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!