Fammi vedere la città. Il giorno degli attestati

Lecce. La cerimonia conclusiva del corso di formazione sulla disabilità visive per guide turistiche promosso da Apt e Unione Italiana Ciechi

LECCE – Il giorno degli attestati è arrivato. Si terrà alle 11.30 infatti presso la sede dell’Unione Italiana Ciechi in Piazzetta Peruzzi 1, la cerimonia di consegna attestati del corso di formazione sulla disabilità visiva per guide turistiche ed escursionistiche “Fammi vedere la città”, da parte della commissaria dell’Apt Stefania Mandurino e del presidente dell’Unione Ciechi Antonio Maggiore. Il corso di formazione fa parte di una serie di iniziative promosse da “Salento per tutti 2011”, progetto articolato in “Città Aperte 2011” sul tema del Turismo Accessibile in coerenza con gli obiettivi dell’Assessorato Regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo. Il programma svolge, parallelamente alle altre attività, un importante ruolo anche nella formazione degli operatori, guide turistiche e addetti front office pubblici e privati, al fine di profilare una figura professionale in possesso di competenze specifiche per la relazione con il turista disabile. In questa direzione si sono tenuti due seminari informativi realizzati grazie al sostegno della Asl Lecce e delle sue professionalità mediche, “Accoglienza turistica e disabilità. Corso base” e “Accoglienza turistica e disabilità, Elementi di primo soccorso”. Nasce invece dalla collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi, il corso “Fammi vedere la città”, un approfondimento specifico sulle disabilità visive, con l’obiettivo di preparare le guide turistiche ad accogliere gruppi di non vedenti per creare e sperimentare percorsi accessibili. Il corso, che ha previsto cinque incontri di quattro ore ciascuno, ha raccolto l’iscrizione di 25 guide turistiche e paesaggistiche di Lecce, Bari e rispettive province. Si è rilevato molto interesse da parte dei partecipanti che hanno risposto con una frequenza assidua e hanno apprezzato la strutturazione del programma con l’alternarsi della parte pratica a quella teorica. Soddisfatte molte delle aspettative dei partecipanti, che nel corso di formazione hanno trovato strumenti e stimoli per arricchire la propria professionalità e migliorare il loro approccio col visitatore disabile. “Con l’avvio di questi corsi – ha dichiarato Stefania Mandurino, commissaria Apt Lecce – si è manifestata la volontà degli operatori del turimo, in particolare delle guide e degli accompagnatori, di spingersi oltre alle comuni competenze del bagaglio di base, cercando di acquisire le tecniche per rispondere in modo quanto più adeguato possibile alle richieste specifiche dei turisti. La forte partecipazione a tutti i corsi, sia organizzati in collaborazione con la Asl Lecce che con l’Unione Italiana Ciechi, dimostra altresì che il nostro territorio può vantare professionisti del turismo di altissimo profilo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!