Obodo e Cuadrado a Lecce. Julio Sergio, quasi

Per il portiere della Roma è questione di ore. I due giocatori dell'Udinese si uniranno al gruppo dei nuovi compagni a Tarvisio lunedì

Christian Obodo, centrocampista nigeriano classe ’84, e Juan Guillermo Cuadrado, difensore colombiano classe ‘88, sono attesi oggi a Lecce per le visite mediche. A partire da lunedì saranno entrambi in ritiro a Tarvisio. Il Lecce ha perfezionato la trattativa con l’Udinese sulla quale non trapelano ancora dettagli ma per entrambi la formula dovrebbe essere quella del prestito. Julio Sergio sarà probabilmente un giocatore del Lecce entro un paio di giorni. Quello che è ormai certo è che sarà comunque ceduto dalla Roma. Non soltanto per la chiara volontà espressa sia dal portiere che dalla Società. Un indizio decisivo arriva dalla convocazione del giovane Mirko Pigliacelli, il portiere titolare della Roma Pimavera campione d’Italia, nel ritiro della squadra maggiore. Un chiaro segnale che Julio Sergio può rapidamente fare le valigie. Resta in lizza per l’estremo difensore giallorosso soltanto la Sampdoria, la quale però sembra essersi orientata su Alex Manninger, ex Juventus. Altre trattative in corso: il difensore centrale uruguaiano Gonzalo Viera e il mediano del Napoli Bogliacino. Per Bertolacci c’è uno spiraglio di rivederlo nel Salento la prossima stagione Nota di cronaca: nervosismo ieri in campo durante una seduta di allenamento tra i veterani Giacomazzi e Diamoutene che hanno avuto un forte diverbio che poi si è risolto grazie all’intervento di Di Francesco. Un incidente comunque grave che forse avrà conseguenze disciplinari da parte della Società.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment