Cibo pugliese. America loves it

Washington. Grande successo della Puglia al Summer Fancy Food Show. Le 16 aziende pugliesi presenti hanno incantato importatori e giornalisti di settore

WASHINGTON – “L’export pugliese verso l’America, già aumentato dell’8% nel 2010, ha concrete prospettive di continuare a crescere sulle ali del gusto”. A dirlo è la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone all’indomani del successo pugliese al Summer Fancy Food Show di Washington, la più importante fiera specializzata del Nord America nel settore agroalimentare alla quale la Regione Puglia ha partecipato accompagnando le imprese del settore. “Le specialità gastronomiche pugliesi – ha continuato la vicepresidente – sono diventate il passaporto per l’entrata in tutti i mercati”. I piatti pugliesi hanno conquistato infatti gli operatori internazionali presenti al Summer Fancy Food Show di Washington, catturandone l’attenzione. Chiave del successo pugliese l’idea dei Laboratori del Gusto (organizzati dall’Area Politiche per lo Sviluppo economico, il Lavoro e l’Innovazione e dall’Area Politiche per lo Sviluppo rurale, con il supporto operativo dello Sprint), che hanno reso più accattivante l’offerta commerciale pugliese e la stessa immagine della Puglia. Tra i fornelli lo chef di Slow Food Renzo Rossi che ha preparato dal vivo le specialità pugliesi con i prodotti forniti dalle 16 imprese presenti in Fiera. A gustarle 250 tra importatori e giornalisti di settore che ne hanno apprezzato l’eccellenza, visitando poi i box espositivi delle imprese pugliesi per approfondirne la conoscenza e cominciare a consolidare i rapporti commerciali. Particolarmente soddisfatte le aziende che hanno partecipato alla Fiera. “È la prima volta – hanno fatto sapere – che possiamo concretamente e in tempo reale vedere i benefici di un intervento pubblico di sostegno alle imprese. L’affluenza ai laboratori è stata sempre notevole e molti operatori hanno poi avuto l’opportunità di incontrare noi produttori. Speriamo che per il futuro la Regione Puglia e lo Sprint continuino a organizzare iniziative del genere per permettere alle imprese di sviluppare contatti interessanti e rafforzare l’immagine regionale. Queste iniziative fanno bene alla Puglia e ai pugliesi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!