Il Salento è per tutti

Lecce. Ritorna il progetto dell’Apt, potenziato di nuove sezioni. Nasce la prima Guida al turismo accessibile nel Salento a cura di AnywayAccessalento

LECCE – È stata presentata ieri mattina a Lecce presso la sede dell’Azienda di Promozione Turistica della provincia la terza edizione di “Salento per tutti”, progetto articolato all’interno di “Città Aperte 2011” sul tema del turismo accessibile. Rivolgendosi maggiormente a visitatori e turisti con disabilità motoria e sensoriale o con particolari patologie mediche, “Salento per Tutti” si inserisce in una rivoluzione culturale del territorio come paradigma del futuro sviluppo turistico della Puglia e del Salento. In coerenza con gli obiettivi dell’Assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e in continuità con le esperienze positive degli anni precedenti, il progetto intende creare e potenziare una rete forte tra mondo delle istituzioni, dell’associazionismo, dell’impresa turistica e del volontariato, richiamandosi ai valori affermati nel “Manifesto per la promozione del Turismo Accessibile” a cura della Commissione Ministeriale sul Turismo Accessibile. “Salento per tutti” intende ampliare le attività già svolte nelle precedenti edizioni e introdurne di nuove, con l’obiettivo di valorizzare ogni azione positiva tendente ad attrarre visitatori e turisti con esigenze specifiche e promuovere forme di accoglienza, soggiorno, visita e conoscenza dell’intero patrimonio paesaggistico, storico e culturale. Strumento di orientamento tra le molteplici proposte di Apt Lecce è una elegante brochure che illustra ai disabili e ai loro accompagnatori, l’offerta turistica promossa dal progetto. Come lo scorso anno la guida prevede le sezioni: Spiagge per tutti (strutture balneari private in possesso di sedia job e di spiagge libere con assistenza); Immersioni per tutti (diving accessibili e organizzazione di corsi di immersione per non vedenti); Coste per tutti (in collaborazione con Lega Navale per uscite in barca senza barriere); Passeggiate per tutti (percorsi accessibili ai disabili motori e la segnalazione di luoghi di ristoro e shopping accessibili in diversi centri storici); Parchi per tutti (brevi itinerari accessibili nei parchi e nelle aree protette); Vacanze serene (rete di assistenza medico-ospedaliera per turisti con patologie e bisogni speciali; elenco di ristoranti e punti vendita attenti alle esigenze di quanti manifestano particolari intolleranze alimentari). Novità di questa edizione è l’introduzione di interessanti sezioni volte a migliorare la qualità della vacanza del turista disabile. Sono concepiti con questi obiettivi i nuovi segmenti del progetto: Sport per tutti, in collaborazione con associazioni di turismo equestre ed enti gestori dei Parchi, per la segnalazione di centri ippici e ippoterapici; Pesca per tutti, in collaborazione con la Circoscrizione Puglia Sud – Basilicata Jonica della Lega Navale, per far sperimentare alle persone con difficoltà motorie, visive, di deambulazione, il contatto con il mare e le attività di pesca; Cucina per tutti promosso dall'Unione Italiana Ciechi con la collaborazione dell’Apt Lecce per offrire un corso di formazione residenziale di cucina per non vedenti. Parallelamente alle attività finora presentate, il progetto “Salento per tutti” svolge un importante ruolo anche nella formazione degli operatori, guide turistiche e addetti front office pubblici e privati, al fine di profilare una figura in possesso di competenze e professionalità specifiche per la relazione con il turista diversamente abile. L’attività, concepita in tre momenti e svolta in collaborazione con la ASL Lecce, ha visto il primo appuntamento lo scorso 20 giugno con un seminario su “Accoglienza turistica e disabilità. Corso base”. A questo seguirà, il 5 luglio, un corso che approfondirà le tecniche del primo soccorso dal titolo “Accoglienza turistica e disabilità. Elementi di primo soccorso”. Sempre nel mese di luglio si svolgeranno altri incontri sul tema delle disabilità visive con “Fammi vedere la città”, un percorso didattico con quattro appuntamenti teorico pratici promosso dall'Unione Italiana Ciechi in collaborazione con APT Lecce, volto all’acquisizione di tecniche specifiche che consentano di descrivere ai non vedenti i beni paesaggistici e storico artistici. Anche quest’anno sarà disponibile la guida in formato braille “Salento forever light” e la presenza, a richiesta, dell’interprete della Lingua dei segni per i non udenti per le passeggiate e gli itinerari. In Conferenza Stampa è stata anche presentata la prima Guida al turismo accessibile nel Salento, curata da Anyway AccesSalento, vincitore del bando “Principi Attivi 2008 – Giovani idee per una Puglia migliore” e realizzata in collaborazione con l’Apt. La Guida, che fornisce informazioni su tutto il territorio salentino, prevede una mappatura delle strutture ricettive e di accoglienza dei disabili redatta in seguito a una verifica sul campo svolta da persone con esigenze specifiche. Prevede la descrizione accurata delle strutture ricettive (alberghi, agriturismi, B&B, campeggi etc.) creando un circuito di informazioni sull'accessibilità che aiuta il viaggiatore diversamente abile ad avere tutte le indicazioni di cui potrebbe aver bisogno. Tutto il materiale è rinvenibile in formato digitale sul portale istituzionale dell’Assessorato Regionale al Turismo www.viaggiareinpuglia.it, sul portale ufficiale degli eventi della Regione Puglia www.pugliaevents.it, su www.accessalento.it e sui siti dei partner di Salento per tutti. “Con il progetto Salento per tutti – commenta la commissaria dell’Apt Stefania Mandurino – si conferma la strada intrapresa verso l’accessibilità, in attuazione delle linee guida dell'assessorato regionale, con l’obiettivo di creare una cultura dell’accoglienza che metta al centro la persona e i suoi bisogni specifici. L'Apt ha sposato i principi fondanti del Manifesto per la promozione del Turismo Accessibile impegnandosi a rafforzare la rete di partenariato creata attraverso protocolli d’intesa con le istituzioni, con gli imprenditori del settore che si occupa della disabilità e le associazioni, favorendo occasioni di sostenibilità economica delle attività mirate al turismo accessibile ed azioni di responsabilità sociale d’impresa”. “L'accessibilità – afferma Silvia Godelli Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo – è un diritto universale e in quanto tale rientra nei nostri doveri. Vorrei rivolgere un appello generalizzato alle istituzioni, ai soggetti economici che operano sul territorio: l'apporto e la disponibilità di carattere volontario è preziosissima, ma deve essere aggiuntiva rispetto a compiti fondamentali che i soggetti pubblici e gli operatori economici devono imparare ad assolvere perché sia questa la normale modalità di programmare, non quella speciale. Bisogna garantire l'inclusione a tutti e poiché il turismo è considerato un'esigenza primaria della popolazione dal punto di vista culturale, conoscitivo, emozionale, relazionale, l'accessibilità del sistema turistico è diventato un obbligo. Credo che sia giusto esercitare una funzione di stimolo e una funzione pedagogica. Dobbiamo metterci insieme non solo per fare, ma soprattutto per far fare”. 01/07/2011 Turismo accessibile. Salento per tutti LECCE – Il Salento è per tutti. Lo dimostrano il progetto che prende proprio questo nome “Salento per tutti 2011” e la guida al Turismo accessibile nel Salento, a cura di Anyway AccesSalento. Le due iniziative saranno presentate alle ore 12 di oggi nella Sala del Consiglio dell’Azienda di Promozione Turistica della provincia di Lecce. All’incontro prenderanno parte Silvia Godelli, assessora al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, Stefania Mandurino, commissaria Apt Lecce, Massimo Alfarano, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Lecce, Alfredo Prete, presidente della Camera di commercio di Lecce, Franco Sanapo, direttore sanitario Asl Lecce, Diomede Stabile, presidente dell’associazione Anyway Acessalento e Cosimo Durante, vicepresidente vicario Anci Puglia. Saranno presenti anche Maria Cristina Rizzo, vicepresidente Anci Puglia e presidente Fondazione Le Costantine, Massimo Lecci, sindaco di Ugento, Comune gestore del Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento, Luigi Panico, presidente Parco Naturale Regionale Otranto-Leuca e Bosco di Tricase, Massimo Rota, presidente Assoturismo Confesercenti Puglia, Andrea Montinari, presidente Sezione Turismo di Confindustria Lecce, Giuseppe Mancarella, vice presidente Assobalneari Salento, Andrea Retucci, delegato regionale Lega Navale Puglia Sud – Basilicata Jonica, Antonio Maggiore, presidente regionale U.I.C., Davide Rizziello, vicepresidente provinciale E.N.S., Ada Tondo, referente regionale Associazione Guide Turistiche di Puglia, Luigi Russo, presidente Centro Servizi Volontariato Salento, Corrado Russo, presidente Consorzio regionale “Buongiorno Puglia”. Oltre ai sindaci dei Comuni partner del progetto ed ai responsabili dei Parchi regionali del territorio salentino, della Riserva Naturale dello Stato “Le Cesine” e dell’Area Marina Protetta Porto Cesareo, saranno presenti le associazioni partner: Pro Loco Lecce, Centro Servizi Volontariato, Albatros, Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità (S.F.I.D.A.), Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Unione Volontari Pro Ciechi (UNIVOC), Ente Nazionale Sordi, Anyway AccessSalento, Lega Navale Italiana, Blue Life, Gaia, Aquabilia, Ipposalento, Turistingioco, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, La Forestal 1 Ugento, Marina di Torre Chianca, Misericordia Otranto.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!