SalentHockey arriva in Abruzzo

Abruzzo. Cronaca di una vittoria insperata

Ancora una prova superlativa di Salenthockey che con un perentorio 5 – 2 in terra abruzzese regala ai suoi fans un’altra vittoria. Infatti, dopo la vittoria ottenuta a marzo in Molise contro i Kemarin, lo scorso sabato ha potato a casa un altro successo contro gli Abruzzo Bears. Il caldo, anche se afoso dei giorni scorsi, ha attenuato le prestazioni dei giocatori, ma il vero protagonista della partita è stato lo spettacolo offerto dalle squadre che si sono affrontate a viso aperto e senza esclusione di colpi, ma sempre all’insegna del Fair play e della correttezza sportiva. La partita ha un inizio davvero arrembate per la squadra di casa che mette in seria difficoltà, Salenthockey arrivando in tantissime occasioni davanti al portiere Francesco Leone che con lucidità riesce a tener il disco fuori dalla porta con strepitose parate che lo distinguono in tutto il corso della partita. Nonostante la difficoltà iniziale, il primo tempo finisce 1 – 0 per Salenthockey, goal di Stefano Bonazzi. L’intervallo è l’occasione per riorganizzare i reparti e dopo una seria strigliata del Mister Di Nunno Salenthockey si ricompatta ed il secondo tempo inizia con altri due goal di Bonazzi, che segnano la sua tripletta, ed un’altra rete di Dario Talesco. Gli Abruzzo Bears non ci stanno a perdere e con molta grinta accorciano le distanze con uno strepitoso uno due. Ma il tempo regolamentare è agli sgoccioli ed un altro goal di Talesco sancisce il risultato finale. Come sempre il terzo tempo è una festa per tutti all’insegna dell’amicizia e del divertimento con foto di gruppo e scambio reciproco di complimenti. Il ritorno verso casa è accompagnato dalla consapevolezza di aver trascorso un'altra sana giornata di sport. Potete seguire la squadra o trovare altre informazioni al link http://www.facebook.com/pages/Salenthockey-Hockey-inline-Lecce/104605242955254

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!