Un anno e dieci mesi all’idraulico molestatore

Lecce. L’uomo, Cosimo Miglietta, dovrà anche versare alla donna, una sua cliente, la somma di 5mila euro

LECCE – Avrebbe palpeggiato una sua cliente, di 24 anni, da cui si era recato per un normale controllo della caldaia. Per questo un idraulico di 56 anni di Trepuzzi, Cosimo Miglietta, è stato condannato a un anno e dieci mesi di carcere, pena sospesa, dai giudici della prima sezione penale (presidente Stefano Sernia, a latere Silvia Minerva e Sergio Tosi) con l´accusa di violenza sessuale. L’imputato dovrà anche versare alla donna cinquemila euro. Un versamento legato in maniera diretta alla sospensione della pena. I fatti si riferiscono all’ottobre del 2006, quando l’uomo avrebbe fatto visita alla presunta vittima per un controllo di routine. Qui, approfittando del fatto che la donna era sola in casa, il 56enne avrebbe prima rivolto degli apprezzamenti di natura sessuale alla 24enne e poi l’avrebbe molestata toccandole seno e glutei. L’accusa aveva chiesto una condanna a un anno e due mesi di reclusione. Miglietta, difeso dall’avvocato Luigi Savoia, ha sempre negato ogni accusa, proclamandosi completamente estraneo ai fatti.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!