Il patrimonio rurale come risorsa

Gallipoli. Nel convegno di giovedì 19 il Comune presenterà ai cittadini le opportunità di sviluppo che possono scaturire dal bando del Gal Serre Salentine

GALLIPOLI – L’assessorato al Marketing Territoriale del Comune di Gallipoli, in collaborazione con il G.A.L. Serre Salentine, presenterà le misure in atto e il bando pubblicato dal Gruppo di Azione Locale per lo sviluppo delle aree rurali e la valorizzazione delle risorse agricole. L’appuntamento è fissato per giovedì alle ore 19.00, presso la Biblioteca Comunale Sant’Angelo a Gallipoli. Il convegno ha l’obiettivo di divulgare i contenuti e le informazioni relativi ai nuovi piani di intervento, inseriti nel Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2007/2013 (Fondo F.E.A.R.S). L’incontro sarà, inoltre, l’occasione ideale per ottenere utili informazioni e per approfondire le tematiche relative alla valorizzazione del patrimonio rurale. Il GAL Serre Salentine ha infatti, da poco, pubblicato il bando per l’accesso ai finanziamenti in conto capitale destinati alle seguenti tipologie di intervento: “Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti” (Misura 3.1.1. – Azione 1.) e “Investimenti funzionali alla produzione e commercializzazione di prodotti artigianali in ambito aziendale” (Misura 3.1.1 – Azione 4). La Misura 3.1.1., ovvero “Diversificazione in attività non agricole”, rientra nell’ASSE III – “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale” e mira ad incrementare la diversificazione delle fonti di reddito e dell'occupazione della famiglia agricola, promuovendo l'uso sostenibile delle risorse fisiche, naturali e agricole disponibili, favorire l'ingresso di giovani e donne nel mercato del lavoro e stimolarne la permanenza nelle aree rurali. Il bando, con la relativa modulistica da compilare per la partecipazione, è disponibile sul sito del Comune di Gallipoli e sul sito del GAL Serre Salentine.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!