Il dopo-Ozza è Massimo Lecci

Ugento. Si aggiudica la fascia di sindaco il vicesindaco uscente. Nella sfida interna al Pdl, Lecci batte Lisi. Terzo Molle

UGENTO – Il centrodestra diviso a metà; il centrosinistra unito. Nella situazione di profonda confusione che ad Ugento si respirava prima del voto, l’ha spuntata Massimo Lecci, il lato mantovaniano del Pdl. Alla sua lista “Cittadini protagonisti” sono andati 3.361 voti, il 43,21% del totale. Il suo diretto avversario, Giulio Lisi (lista “Giulio Lisi per cambiare”), ovvero il lato fittiano del Pdl, si è fermato a 2,760 consensi (35,48%). Non è andata male – e comunque meglio delle previsioni – per Pasquale Molle, sostenuto dalla lista di centrosinistra “Partecipazione e responsabilità”. Alla sua compagine sono andate 1.657 preferenze, il 21,30% del totale. In questa lista è da segnalare l’ottima performance di Angelo Minenna, che ha guadagnato ben 305 consensi personali, staccando di molto i suoi stessi compagni di lista. Minenna siederà assieme a Molle in consiglio comunale, sui banchi dell’opposizione. // Il nuovo Consiglio Maggioranza: Graziano Greco, Antonio Ponzetta, Daniela Anna Specolizzi in Congedi, Maria Venere Immacolata Grasso, Salvatore Chiga, Maurizio Basile, Alessio Meli, Vittorio Zecca, Oronzo Calabrese, Biagio Marchese, Vincenzo Ozza Minoranza: Giulio Lisi, Carlo Scarcia, Gianfranco Coppola, Pasquale Molle, Angelo Minenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!