Zazzera alla tendopoli. ‘Permessi di soggiorno per tutti’

Manduria. Recandosi di persona al campo, il deputato ha avuto modo di verificare di persona l’infondatezza della notizia secondo cui i permessi di soggiorno vengano rilasciati solo a chi ha disponibilità economica

MANDURIA – “Siamo venuti dinanzi alla tendopoli preoccupati dalle notizie emerse secondo cui i permessi temporanei di soggiorno per motivi umanitari venissero rilasciati soltanto a soggetti con disponibilità economica. Abbiamo ricevuto rassicurazioni e maggiori informazioni dal dott. Calcagni della Questura in merito alle procedure”. A dichiararlo è Pierfelice Zazzera, deputato pugliese dell'Italia dei Valori che, insieme a Giuseppe Caforio, al coordinatore provinciale di IdV a Brindisi Lorenzo Caiolo e ad Angelo Leo della Cgil hanno visitato la struttura di Manduria. “Siamo stati tranquillizzanti: la notizia era infondata. I permessi temporanei vengono rilasciati a prescindere dalla disponibilità di sostentamento dei soggetti. Gli indigenti, ci viene chiarito, vengono trasferiti in altre strutture italiane. Le autorità – prosegue Zazzera – ci hanno assicurato il definitivo svuotamento, per motivi di ordine pubblico, della tendopoli entro domenica: dopo la partenza di 200 persone, ne rimangono circa 400”. “Ci siamo anche fatti portavoce – ha concluso il deputato – di una necessità impellente di maggiore informazione dentro e fuori la tendopoli, sia col territorio che tra gli immigrati, tramite la collaborazione di associazioni, sindacati e forse sociali impegnate, affinché la criticità della situazione non venga ulteriormente esasperata da notizie frammentarie e, spesso, imprecise”. Articolo correlato: Emergenza immigrati

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!