Quanta emozione in quei segni

GUARDA IL VIDEO. Lecce. Una antologica del maestro Antonio Luceri nelle sale dell’ex convento dei Teatini

LECCE – Colori e segni, forme. Emozioni. E le tele del maestro Antonio Luceri. Una sua antologica nelle sale dell’ex convento dei Teatini, sino al 5 maggio. Un allestimento a cura del Comune di Martano e dell’assessorato alla Cultura del Comune di Lecce. E un catalogo a corredo. Curato del critico Toti Carpentieri. Edito dal Raggio Verde, con il progetto grafico di Antonietta Fulvio. Un catalogo/percorso, lo definisce Toti Carpentieri, “che nasce dalla programmazione di tre eventi espositivi, l’uno all’altro conseguente, che legano l’artista al critico, e l’uno all’altro ai luoghi nei quali entrambi hanno avuto modo di vivere nell’esercizio e nel segno della pittura e dell’arte”. Intensi colori, gioco di forme e geometrie. Ma anche volti di donne. Scrive Toti Carpentieri: “La vivacità della luce e l’eccitazione del colore rappresentano i movimenti e le soluzioni della sua ricerca creativa, in un riandare alla radice di quella pittura espressionista”. Quella pittura che per Antonio Luceri è libertà: “Dipingere vuol dire essere liberi nei nostri gesti e nelle nostre emozioni”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment