Tentata rapina con ferimento. Preso uno dei responsabili

Lecce. L’episodio risale al 13 marzo. Giuseppe Castelluzzo, già in carcere per un fatto analogo, è ritenuto uno dei due autori. Si cerca il complice

LECCE – Il provvedimento di arresto gli è stato notificato direttamente in carcere dove si trovava per una tentata rapina alla Bancapulia di viale Leopardi. Nuovi guai, dunque, per Giuseppe Castelluzzo, 30enne di Lecce. Gli agenti della squadra mobile hanno riconosciuto in lui uno dei due autori di un’altra tentata rapina, quella ai danni della tabaccheria “De Monti” che sorge nell’omonimo largo, nei pressi della rotatoria tra via Gramsci, via Gentile e via De Mura. L’episodio risale a domenica 13 marzo. Nella tarda mattinata due uomini – uno dei quali, appunto, Castelluzzo – con il volto travisato da passamontagna si introdussero nell’attività commerciale quando i titolari stavano per chiudere, e dietro la minaccia di un coltello intimarono loro di aprire la cassa. Il titolare cercò di difendere la moglie e ciò scatenò la violenta reazione dei due malviventi che puntarono il coltello alla gola della donna; in tali attimi di concitazione l’uomo rimase ferito. La donna finse di allertare le forze dell’ordine attivando il sistema di allarme ed i due rapinatori si diedero alla fuga. Il complice di Castelluzzo non ha ancora un volto né un nome ma a questo fine stanno lavorando gli investigatori.

Leave a Comment