Tempo di ‘navigare’ insieme

Casarano. E’ stato ammesso a finanziamento il progetto della cooperativa sociale “La Strada”: un laboratorio multimediale per i diversamente abili dell’associazione “Nova Vita”

CASARANO – Il laboratorio multimediale per i ragazzi diversamente abili dell’associazione “Nova Vita” sarà presto una realtà. Il relativo progetto, denominato “[email protected]@amo… insieme”, partecipando all’avviso pubblico “Azione di sistema a favore dell’ associazionismo familiare” (linea III – Information technology per l’inclusione sociale) è stato infatti ammesso in graduatoria e risulta quindi beneficiario di finanziamento. L’istanza di partecipazione era stata presentata dalla cooperativa sociale “ La Strada ” onlus, in partenariato con l’associazione per diversamente abili “Nova Vita Elena Fattizzo” di Casarano, con l’Istituto professionale statale per l'industria e l'artigianato “Filippo Bottazzi” di Casarano, con l’Amministrazione comunale di Casarano ed infine con la cooperativa sociale “Voglia Verde” di Parabita. “Il progetto – spiega Christian Fattizzo, presidente dell’associazione “Nova Vita” – prevede un laboratorio multimediale, che si realizzerà presso l’Ipsia di Casarano, attraverso l’utilizzo di una strumentazione di ultima generazione, con computer touch-screen e sistemi con lettori ottici. Ne approfitto per ringraziare l’ex sindaco, Ivan De Masi, e l’ex assessore, Francesca Fersino, per l’impegno profuso”. I ragazzi, inoltre, daranno vita anche a un giornalino del quale è prevista una distribuzione mensile gratuita per ogni famiglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment