Se il tempo è solidarietà

Bari. La Regione sta erogando 3,3 milioni di euro ad associazioni di volontariato, di promozione sociale, di consumatori e cooperative per promuovere l'uso solidale del tempo

Era stato pubblicato lo scorso anno l'avviso per la progettazione di interventi per l'associazionismo familiare con l'intento di promuovere l'uso del tempo per fini solidaristici, per esperienze di consumo critico e solidale, per favorire la cura parentale soprattutto nei confronti delle famiglie con a carico persone disabili e per la responsabilità sociale di impresa. Il programma regionale ha finanziato in totale 96 progetti su tutto il territorio regionale. Per la creazione di “Banche del Tempo” sono stati finanziati 16 progetti per un totale complessivo di 294m ila euro. Sono 21 invece i progetti finanziati per la creazione di Gas (Gruppi per il consumo critico e solidale) per un totale di quasi 358mila euro. Vanno alla connettività sociale per favorire le pratiche di inclusione delle persone disabili 2,4 milioni di euro per 49 progetti in totale finanziati. Sono 10 invece i progetti finanziati per favorire la responsabilità sociale di impresa nelle organizzazioni di volontariato, per un ammontare complessivo di quasi 300mila euro. “Stiamo erogando 3,3 milioni di euro ad associazioni di volontariato, di promozione sociale, organizzazioni sindacali, associazioni di consumatori, cooperative sociali, fondazioni, Ipab – commenta soddisfatta l'assessore regionale al welfare, Elena Gentile – e l'obiettivo è davvero alto”. “La chiave di volta di questa impostazione strategica sono politiche sociali solidali che ripensano profondamente l'impostazione soltanto prestazionistica delle risposte e che si fondano su una forte valorizzazione della sussidiarietà attiva e partecipata, ovvero sulla partecipazione attiva di tutti i soggetti dello sviluppo locale”. I progetti finanziati Elenco “Volontariato d'impresa” (1 per Lecce e 1 per Casarano) Elenco “Consumo critico e solidale” (1 a Otranto, 1 a San Cesario e 1 a Tricase) Elenco “Banca del Tempo” (2 a Lecce, 1 a Trepuzzi, 1 ad Anzano di Puglia) Elenco “Information Technology per inclusione sociale” (2 ad Alessano/ Montesano, 1 a San Cesario di Lecce, 1 a Felline di Alliste, 1 a Casarano, 4 a Lecce, 1 a Martano, 1 a Nardò, 1 a Copertino, 1 a Novoli)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment