Nuova vita per il Suap

Casarano. Lo Sportello unico delle attività produttiva continuerà ad operare direttamente ed in modalità telematica

CASARANO – Lo Sportello unico delle attività produttive. Il Suap del Comune di Casarano, infatti, continuerà ad operare direttamente e in modalità telematica. E’ il risultato dell’accreditamento di Palazzo dei Domenicani presso il Ministero dello sviluppo che, grazie al relativo regolamento approvato nel settembre 2010, ha evitato che il Suap di Casarano passasse alla gestione della Camera di commercio. Da martedì prossimo, quindi, il Comune di Casarano potrà ricevere la Segnalazione certificata di inizio attività tramite posta elettronica certificata, dando avvio alla rivoluzione telematica dei Suap. “Grazie al Suap – ha commentato l’assessore alle Attività produttive, Francesca Fersino – gli imprenditori disporranno di uno sportello telematico per avviare o sviluppare un’impresa e ricevere tutti i chiarimenti sui requisiti, la modulistica e gli adempimenti necessari. Ciò permetterà l’abbattimento dei tempi di attesa, garantendo la conclusione delle pratiche in tempi rapidi e certi, anche perché l’imprenditore ha il vantaggio di rivolgersi ad un unico ufficio”. Il Suap, infatti, costituisce l'unico punto di riferimento per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, ivi compresi i procedimenti relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione delle attività, inclusi quelli di tipo urbanistico ed edilizio. “Le amministrazioni locali – ha aggiunto il sindaco Ivan De Masi – purtroppo non hanno il potere di risolvere la crisi occupazionale ed economica, ma hanno il dovere di fornire risposte rapide a chi vuole investire sul territorio. Noi non ci siamo sottratti a questo dovere e se siamo riusciti ad ottenere questo importante risultato è anche grazie all’impegno e alla competenza degli uffici comunali. Di fondamentale importanza sono stati, inoltre, il supporto tecnico e la consulenza normativa e procedurale di Area sistema. Ora – conclude il sindaco – il servizio potrà assumere una valenza sovraterritoriale con la sua estensione anche agli altri comuni di Area sistema, in modo tale da gettare le basi concrete per il rilancio del territorio”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment