In beneficienza la frutta sequestrata

Ambulante abusivo vendeva prodotti ortofrutticoli senza alcuna autorizzazione nelle aree di alcuni Comuni del Sud Salento

E’ stato scoperto, dalle Fiamme Gialle leccesi, un agricoltore della provincia che, senza alcuna autorizzazione, vendeva la propria merce nelle aree di alcuni Comuni del Sud Salento. In particolare, i finanzieri hanno fermato un autocarro carico di prodotti ortofrutticoli destinati alla vendita in un comune del magliese. Il conducente del mezzo esercitava l’attività di commercio ambulante di frutta e verdura senza possedere i prescritti titoli autorizzativi e senza rilasciare alcun documento fiscale. Infatti, l’uomo vendeva i prodotti che acquistava direttamente da un centro di distribuzione ortofrutticolo della zona. Nei confronti dell’ambulante sono stati compilati i relativi atti di contestazione di violazioni amministrative con l’irrogazione di una sanzione pecuniaria che può variare da un minimo di 2.582,00 fino ad un massimo di 15.493,00 euro. La merce trasportata, pari a 997 chilogrammi, è stata sottoposta a sequestro amministrativo e, previo accertamento della genuinità da parte delle Autorità Sanitarie, su indicazione dell’Autorità Comunale del luogo, è stata devoluta in beneficienza ad un Istituto ecclesiastico.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!