Mafie: quasi 1000 i beni sequestrati in Puglia

Aggiornata la lista di immobili e attività assegnate a nuove destinazioni d'uso. La provincia di Bari detiene il numero maggiore con 342 beni, seguita da Brindisi con 242, Lecce con 129, Taranto con 109 e Foggia con 84

Sono 906 i beni – 806 immobili e 100 aziende – confiscati in Puglia e confluiti sotto la gestione dell'Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalita' organizzata. La provincia di Bari detiene il numero maggiore con 342 beni (298 sono immobili), seguita da Brindisi con 242 (227 sono immobili), Lecce con 129 (103 immobili), Taranto con 109 (96 immobili) e Foggia con 84 (82 immobili). Nessuna nella provincia di Barletta – Andria – Trani. L'Agenzia ha attualmente 133 immobili in gestione, ne ha destinati e consegnati 571, ne ha 67 destinati e non ancora consegnati mentre altri 35 sono usciti dalla gestione. Inoltre l'Agenzia gestisce 42 aziende sottratte alla criminalità mentre 58 sono uscite dalla gestione. L'occasione per “fare il punto” della situazione è stata la cerimonia inaugurale alla quale hanno partecipato, per iniziativa dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, il Sottosegretario all'Interno, Alfredo Mantovano e il sindaco di Altamura, Mario Stacca, per un progetto “che attiva partnership tra pubblico e privato e crea opportunità di crescita del territorio di Altamura con la gestione del complesso alberghiero ex “Parco dei Templari”, costituito da fabbricati per poco più di 8.500 metri quadrati circondati da un parco di 66.507 metri quadrati circa e specializzato in ristorazione e banchetti. Confiscata nel maggio 2007 alla criminalità organizzata, il 4 febbraio scorso la struttura è stata acquisita dall'Agenzia Nazionale”. Da aprile a ottobre 2011, in Puglia, sono stati assegnati oltre 20 beni sottratti ai patrimoni mafiosi. Di seguito, l'elenco aggiornato, con i provvedimenti da novembre 2010 a febbraio 2011. A Fasano, un'azienda riconducibile a Sante Quaranta è stata destiinata a una cooperativa di lavoratori (2 novembre 2010) A Palo del Colle, un capannone industriale e terreno di Matteo e Antono Fornelli è stato destinato al Comune Beni e vincolati ad uso di giustizia (3 novembre 2010) A Fasano, la Palestra City Gym di Giovanni Sabatelli è in liquidazione (2 febbraio 2011) A Taranto,un appartamento riconducibile a Giuseppe Florio (Dda Lecce: sequestrati beni per un milione di euro al clan Florio) è stato assegnato al Comune per essere utilizzato come alloggio per famiglie in difficoltà (2 febbraio 20119 Ad Andria, 4 immobili ricondubili a Nicola Rubini sono stati assegnati al Comune per finalità sociali, in particolare interventi socio-assistenziali o socio-sanitari per persone con difficoltà economiche (2 febbraio 2011)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!