Pubblica Amministrazione, si innova

Roma. Firmato protocollo d'intesa triennale tra il Ministro Brunetta e il presidente Vendola. Obiettivo complessivo sarà agevolare il rapporto tra Pa, cittadini e imprese migliorando l’offerta dei servizi regionali

Il ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, ha sottoscritto con il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, un protocollo di intesa di durata triennale per la realizzazione di un programma di innovazione dell'azione amministrativa Gli ambiti di intervento prevedono l'attuazione e lo sviluppo delle migliori pratiche tecnologiche nell'ambito degli obiettivi del piano di e – government 2012 varato dal Governo; la collaborazione in materia di prevenzione e contrasto della corruzione e degli altri illeciti contro l'amministrazione regionale; la semplificazione e l'accesso telematico ai servizi, la realizzazione dello sportello unico per le imprese, la dematerializzazione dei documenti cartacei, la circolarità delle banche dati della Pa fino ad arrivare alla sanità elettronica. Ad esempio, interventi specifici saranno dedicati all’invio telematico dei certificati di malattia, alla diffusione della ricetta digitale e all’implementazione del Centro Unico di Prenotazione (Cup) regionale, per consentire la prenotazione online delle prestazioni sanitarie. Informatizzare i processi amministrativi significa non solo dare certezza ai diritti dei cittadini, ma anche poter esercitare un controllo sociale, prevenendo il rischio di corruzione e di illeciti a danno della Pubblica Amministrazione. “Oggi è una giornata molto importante – ha detto il Presidente Vendola – perchè siamo di fronte ad un evento che riguarda la collaborazione tra diversi livelli dello Stato. Regione Puglia e Ministero per l’Innovazione convergono insieme in quell’opera di informatizzazione della Pubblica Amministrazione che concretamente significa per i cittadini avere la possibilità di esercitare i propri diritti nel modo migliore. Ad esempio, ricevere un certificato medico o una notifica a casa significa pe il cittadino abbattere non solo i tempi di attesa ma anche superare procedure farraginose. Insomma, un salto davvero epocale nelle relazioni tra cittadini e Pubblica Amministrazione”. “L’informatizzazione – ha detto Vendola – è un pezzo fondamentale del processo di bonifica delle Pubblica Amministrazione, l’informatizzazione rende trasparenti i luoghi in cui si esercitano i poteri e si assumono le decisioni. I cittadini possono controllare. Per noi è una tra le sfide più importanti ed è dentro quel processo di tematizzazione della centralità dell’economia della conoscenza. Noi oggi – ha concluso il Presidente – dobbiamo misurarci su un terreno che, credo, ci può vedere passare da una condizione di marginalità ad una condizione di modernità autentica”. Articolo correlato Tecnologia digitale. Puglia tra luci e ombre (22 febbraio 2011)

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!