Tac: nel Salento 1000 i cassaintegrati

Bari. I sindacati denunciano la crisi e propongono soluzioni in attesa del confronto tra Ministero allo Sviluppo e vertici regionali

Le sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil Puglia si sono incontrate oggi, a Bari, per discutere delle iniziative di rilancio del Tac. Oltre all'incontro previsto per oggi a Roma, tra il Ministero dello Sviluppo Economico e i vertici regionali per parlare della crisi del settore, una volta di eccellenza, anche i sindacati hanno voluto fare il punto. La situazione occupazionale è drammatica: sono nella provincia di Lecce, sono 1000 i lavoratori in cassa integrazione. Il comparto, dicono i sindacati, ha bisogno di supporti concreti, come il rafforzamento del “made in Puglia”, il recupero delle professioni (nel settore moda – abiti da sposa, per esempio, è ricercata la figure delle tessitrici), nuovi Por per le Pmi e le facilitazioni per l'accesso al credito.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati