AltaRomAltaModa: De Benedittis per Gattinoni

GUARDA IL VIDEO. Il 30 gennaio i gioielli del designer-orafo sfileranno a Roma con gli abiti di Guillermo Mariotto, direttore creativo della Maison Gattinoni. Ozpetek, intanto, li vuole per un film

I successi ormai non si contano più. I suoi gioielli hanno impreziosito volti celebri. Abbiamo ammirato i suoi monili, vedendoli indossare dalle protagoniste dell’ultimo film di Ferzan Ozpetek, “Mine Vaganti”. L’autore, il giovane orafo-designer, è Gianni De Benedittis, un nome nel panorama internazionale. L’appuntamento ora è con le passerelle dell’evento glamour che si svolgerà a Roma dal oggi al 1° febbraio: “AltaRomAltaModa”. “Edonismi” è la nuova linea di preziosi che Gianni De Benedittis ha disegnato e creato per la collezione di Guillermo Mariotto della “Maison Gattinoni”. I suoi monili sfileranno in passerella domani nella splendida location di S. Spirito In Sassia, nella sala Lancisi. E tra un pensiero e l’altro sulle sue emozioni, il significato e l’ essenza delle sue creazioni, scopriamo anche che il regista Ferzan Ozpetek, lo ha chiamato per il prossimo film. “E’ davvero una bella notizia; nel prossimo film di Ozpetek ci saranno di nuovo i miei gioielli”. Parliamo con lo stilista delle novità che porterà a Roma: le piccole borse gioiello in foggia di pochette e clutch, fortemente caratterizzate dalla straordinaria lavorazione orafa delle importanti strutture che le compongono. Dicono di bellezza e originalità i raffinati manici in argento e oro, alcuni rifiniti con elementi zoomorfi ad auspicare “il rinnovato mito del buon selvaggio”, come dice lo stesso designer. Catturano magicamente le due clutch, completamente in oro, una in oro bianco, l’altra in oro rosso. Un ramo di corallo rosa per manico. L’originalità del designer la leggiamo tutta, anche a conferma della sua rinomata vocazione per i gioielli cinetici, nel ludico spirografo, un ciondolo in oro bianco e diamanti, con parti in plexiglas, dove il tradizionale gioco didattico diventa una sorta di “disco magico”.

De Benedittis. Lo spirografo

Il design innovativo dei gioielli di De Bendictis è una lettura per comprendere anche la moderna tecnologia del fotovoltaico: mondo fashion e “new energy ring”, si abbracciano infatti in un anello in oro giallo con un piccolo pannello solare posizionato alla sommità e circondato da rubini, che magicamente alimenta una piccola lampadina.

De Benedittis. New energy ring

Ancora una volta, le creazioni di De Benedittis affascinano e catturano. Con lo sguardo al cinema, ci dice che Laura Morante ha indossato dei suoi orecchini nel film “Appartamento ad Atene” del regista Ruggero Di Paola. Una linea di monili l’ha creata recentemente anche per Martina Colombari, protagonista nella serie televisiva “Al di là del lago” di Raffaele Mertes. Articoli correlati: Alla sfilata di Gattinoni i gioielli di Gianni De Benedittis (9 luglio 2009) Ozpetek: “I giorni a Lecce tra i più belli della mia vita” (12 marzo 2010) ‘Neografie' i gioielli di De Benedittis per Gattinoni (11 luglio 2010)

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!