Annozero supera il limite

Per quanto bravo possa essere, Michele Santoro non merita di stare in tv a sparare a zero contro la sua azienda

Signor Santoro, si vergogni e, soprattutto, se ne vada! Potrà, Lei, essere finanche il più bravo in assoluto, il più gettonato, il più abile cattura audience fra gli anchorman, e però, in quel posto lì, non ha titolo a starci uno che spara a zero, davanti a milioni di spettatori, al proprio Capo Azienda. Per giunta, avendo la schiuma in bocca, con toni intrisi di livore, arroganza, spavalderia da guitto. Pur ammettendo il suo diritto a non condividere le direttive dei superiori e a non adeguarvisi, il compenso riconosciutole dalla RAI non presuppone in alcun caso comportamenti da scostumato. Libero, invece, di adire tutte le vie legali di questo mondo. Alla fin fine, dovendosi nutrire seri dubbi sulla ragionevole comprensione e sull’intelligente umiltà del personaggio, è il caso che i responsabili dell’Azienda televisiva pubblica decidano, finalmente, di svegliarsi, attendano che si esaurisca il contratto in essere, dopo di che si guardino bene dal consentire a Santoro di approssimarsi a Viale Mazzini. Così, egli, avrà ampio modo e tempo di fare il padrone a casa sua. Lecce, 28 gennaio 2011 Rocco Boccadamo e.mail: [email protected]

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!