Da Forza Nuova 'carbone' per Vendola

Lecce. Regalo della “Befana” per il governatore: tre sacchi fuori la sede del Palazzo della Regione di Viale Aldo Moro per le politiche della Giunta

Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, alcuni militanti di Forza Nuova hanno lasciato fuori la sede del Palazzo della Regione di Lecce, tre sacchi (pieni di paglia) che vogliono simboleggiare il “carbone” riservato al presidente Nichi Vendola da parte della Befana. “Il motivo della contestazione – riferiscono – riguarda alcune decisioni che non sono per niente piaciute ai cittadini pugliesi e che poco hanno a che vedere con le favole e i buoni propositi che il governatore ci propinava in campagna elettorale. Dal 30 dicembre scorso infatti, ai costi già ingiustificatamente alti della sanità pugliese, da tempo in crisi come testimoniano la chiusura di diversi ospedali e reparti, è stato aggiunto un euro di ticket per ogni ricetta medica senza alcuna distinzione di reddito ed esenzione da patologia. Ad aumentare sarà anche il costo del bene pubblico per eccellenza. Infatti dal primo gennaio il primato per l'acqua più cara d'Italia, con 1,54 euro al metro cubo è nostro. Ammonta invece a 2 milioni e seicento mila euro, la somma di cui beneficeranno, come“liquidazione, gli otto consiglieri regionali che non sono stati rieletti lo scorso aprile, e che verrà pagata con i soldi che erano destinati all'acquisto dei libri di testo per gli studenti. Per non parlare delle migliaia di euro recentemente spese per l'acquisto dei 44 Ipad e 24 pc portatili per permettere ai nostri consiglieri di essere sempre aggiornati e lavorare anche quando non sono in ufficio. Un’altra iniziativa che farà sicuramente discutere, è l'imposta regionale sulla benzina, che colpirà le tasche dei cittadini pugliesi dal prossimo marzo e che farà salire i prezzi dell'oro nero alle stelle visto l'aumento che, si aggirerebbe intorno ai 2,6 centesimo di euro”. “I tre sacchi – conclude irocnicamente Forza Nuova – in bella mostra per tutta la giornata di ieri in via Aldo Moro, daranno la giusta accoglienza ai nostri consiglieri di ritorno dalle vacanze”.

Leave a Comment