Giocolibro 2010: oltre 1500 giocattoli per i bambini delle case famiglia salentine

Un successo l’iniziativa che ha visto protagoniste l'Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie di Lecce e Coop Estense

E’ stato davvero grande il successo di Giocolibro 2010, l’iniziativa di solidarietà che ogni anno vede Anfaa (Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie), di Lecce e Coop Estense impegnate in una tre giorni all’Ipercoop di Surbo a raccogliere giocattoli nuovi da donare ai bambini delle case famiglia salentine, regalando in cambio un libro edito da Manni “C’era una volta…” scritto dagli alunni di scuole primarie. Quest’anno in tanti sono stati a voler contribuire, donne, uomini, famiglie, e si è riusciti a superare quota 1500: in questo modo si sono potuti regalare ancora più sorrisi sotto forma di regali natalizi ai piccoli ospiti dell’Ambarabà di Carmiano, dell’Aurora di Lecce, della Nostra Famiglia di Ostuni, della Santa Geltrude di Aradeo, di Thelos di Ugento e del Gruppo Volontariato Vincenziano del Sacro Cuore. “Questa iniziativa ci riempie sempre di gioia – dice Grazia Manni, presidente di Anfaa Lecce – e ci riconcilia con il mondo nel periodo delle feste perché appuriamo con mano quanto sia grande la generosità della gente, in particolar modo quando si tratta di aiutare i minori. I bambini sono il nostro futuro e il loro sorriso è, per noi dell’Anfaa, il premio più grande. Ringrazio Coop Estense che ci supporta in modo straordinario in questa iniziativa e tutti coloro che hanno contribuito, fra cui un grazie speciale ai ragazzi della succursale di via Vecchia Copertino dell’Istituto Tecnico Agrario Columella di Lecce, che hanno raccolto moltissimi giocattoli durante una partecipatissima assemblea d’istituto”. “Anche quest'anno – dice Paola Vallo, Assistente Distretto Sociale Puglia Sud di Coop Estense – siamo riusciti a superare ogni nostra aspettativa, abbiamo incontrato sorrisi e solidarietà, alcune persone erano commosse nel consegnarci il gioco prescelto, dei bambini sono arrivati entusiasti con mamma e papà per mostrare loro il libro che avevano scritto insieme ai compagni di scuola, in tanti ci hanno riconosciuto e ringraziato, in tanti sono venuti appositamente per Giocolibro, a tutti loro e a tutti quelli che hanno contribuito a questo risultato meraviglioso auguri di buone feste e un grazie di cuore”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!