Pedinamenti e minacce. Finisce in cella

San Cesario di Lecce. Perseguita giovane 23enne credendolo responsabile delle separazione dalla propria moglie

Ieri sera, i carabinieri di San Cesario di Lecce hanno arrestato Giampiero Lezzi, quarantenne di Cavallino resosi responsabile dei reati di stalking, porto ingiustificato di oggetti atti a offendere e danneggiamento nei confronti di S. S., ventitreenne di San Cesario. Gli attriti tra i due risalgono alla fine della scorsa estate a causa della convinzione di Lezzi che la fine del suo matrimonio e la separazione dalla moglie avesse qualcosa a che fare con il giovane ragazzo. Subito dopo la separazione sono, infatti, iniziate nei confronti del ragazzo una serie di molestie: scritte offensive sui muri di casa, pedinamenti e minacce. Ieri sera la scena si è ripetuta: Lezzi, si è minacciosamente avvicinato al suo contendente, armandosi anche di bastone. S.S. ha cercato allora di allontanarsi, ma il 40enne l'ha seguito. Così la vittima ha chiesto aiuto ai carabinieri della locale Stazione, ai quali aveva già raccontato gli episodi che lo vedevano coinvolto. Lezzi è stato bloccato e arrestato.

Leave a Comment