Confindustria Lecce: Mello riconfermato a capo della Sezione Sanità

3 gli obiettivi: rappresentare l'associazione in ambito sanitario; diffonderne la cultura; organizzare eventi su tematiche di attualità

Continua il rinnovo delle cariche delle Sezioni merceologiche di Confindustria Lecce, giunte in scadenza. Nella riunione di mercoledì, l’Assemblea della Sezione Sanità ha riconfermato all’unanimità Massimo Mello, presidente della Sezione per il prossimo triennio. Massimo Mello, tra i principali artefici della creazione della Sezione Sanità, circa quattro anni fa, ha ringraziato i colleghi per la fiducia accordatagli ancora una volta ed ha voluto sottolineare che quanto la Sezione – una delle più giovani in Confindustria Lecce e prima ad essere creata in Puglia – è riuscita a realizzare, è merito di una forte azione di squadra e di una comunità di intenti che dovranno essere il punto di partenza per le iniziative del prossimo mandato. 47 anni, sposato, Massimo Mello è amministratore della Clinica Petrucciani di Lecce. E’ componente della Commissione Sanità di Confindustria Puglia ed invitato permanente nel Comitato Tecnico Sanità di Confindustria. Tre i punti principali del programma che il Dr. Mello ha illustrato ai presenti: favorire la rappresentanza e la rappresentatività di Confindustria in ambito sanitario; diffusione della cultura sanitaria presso i cittadini; organizzazione di due eventi all’anno su tematiche di scottante attualità. “La Sezione intende lavorare affinché Confindustria Lecce – ha affermato Mello – possa essere una organizzazione forte e rappresentativa per quanto concerne il comparto sanitario, sia per il territorio salentino, sia per quello regionale. La situazione della sanità in Puglia è oggiAggiungi un appuntamento per oggi davvero delicata, ma insieme potremo riuscire a migliorarla contribuendo ad accrescere e ad implementare i servizi per i cittadini”. “Non dobbiamo dimenticare mai – continua Massimo Mello – che il fine della tutela della salute non è compito esclusivo del sistema pubblico, ma anche di quello privato, che vi concorre con ruoli diversi ma pari dignità. In quest’ottica, pertanto, abbiamo avviato con la Asl di Lecce una collaborazione volta a formare il personale sanitario pubblico e privato attraverso percorsi di aggiornamento professionale e di formazione permanente comuni. Grazie al Protocollo sottoscritto, si stanno ottenendo notevoli vantaggi dal punto di vista della qualità e della crescita professionale, che consentiranno al cittadino di usufruire di un servizio e di una assistenza sanitaria di altissimo livello”. “In ultimo, ma non per importanza – aggiunge Mello – occorre puntare alla realizzazione di un sistema sanitario efficiente, nel quale la scelta tra sistema pubblico e privato dovrà essere effettuata sulla base di una valutazione oggettiva del rapporto qualità/costo delle prestazioni da erogare. In tale ambito, appare prioritario il coinvolgimento dei cittadini, dei medici e dei dirigenti della sanità pubblica e privata che dovranno valutare la reale appropriatezza delle prestazioni prescritte. Solo in questo modo il nostro sistema potrà garantirsi il mantenimento nel tempo ed alti livelli qualitativi della prestazione”. “Per sensibilizzare operatori e cittadini su queste tematiche – conclude il presidente Mello – cercheremo, come abbiamo fatto nel recente passato, di organizzare due eventi/seminari di approfondimento, anche in collaborazione con le istituzioni e le Asl”. L’Assemblea ha proceduto anche al rinnovo delle cariche interne alla Sezione: Filippo Surace, Centro di Fisioterapia di L. Surace & C. Sas, è stato eletto vicepresidente. Nel Consiglio di sezione, insieme al presidente ed al vicepresidente, siederanno: Fabio La Grua, Laboratorio Analisi D’Elia La Grua Professionisti Associati; Giuseppe Della Tommasa, Feola Srl; Aldo Ido, Centro Analisi Cliniche Palma Sas di Ido Michele Aldo; Vincenzo Ciccarese, Istituto Santa Chiara S.R.L.; Giulio Ferrieri Caputi, Istituto Athletic Club S.a.s. Delegati in Giunta: Giulio Ferrieri Caputi e Paolo Vincenzi, Citta’ Di Lecce Hospital Srl. La delega per la Commissione Internazionalizzazione è stata affidata ad Aldo Ido e quella per la Piccola Industria a Giuseppe Della Tommasa.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!