Loredana Capone e i 100 cantieri

Nel suo ruolo di assessora allo sviluppo economico sta producendo una grande mole di agevolazioni alle imprese

Loredana Capone, vicepresidente regionale (già in sostituzione di Sandro Frisullo dimessosi dopo i noti scandali sessuali e per questo malamente silurato dal PD), nel suo ruolo di assessora allo sviluppo economico sta producendo una grande mole di agevolazioni alle imprese. Non interventi a pioggia ma finanziamenti mirati alle aziende in grado di produrre innovazione attraverso idee originali e creative, privilegiando i settori con maggiori opportunità competitive: aerospazio, ICT, logistica avanzata, ambiente, risparmio energetico, biotecnologie e meccatronica. Non si rinnegano però i settori più tradizionali dell’economia regionale come agroalimentare, TAC, arredamento e lavorazione della pietra; si pretende però che le aziende siano innovative, puntino su materiali avanzati, integrando i propri processi. Un approccio coerente con la logica dei distretti produttivi. Sono stati complessivamente una ventina gli interventi anticrisi varati in meno di due anni da Loredana Capone a favore del sistema produttivo pugliese, compresi quelli a favore delle zone industriali, la viabilità e il completamento della rete idrica e del gas. Una ritrovata capacità di spendere (bene) risorse che altrimenti, se non impegnate, la Puglia rischia di dover restituire.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!