Porto Cesareo. In Consiglio debuttano le video riprese

Dopo lo streaming è stato approvato il 1° regolamento comunale che disciplina gli istituti di partecipazione: petizioni, referendum, istanze

Avviato con la seduta del consiglio comunale dello scorso nove settembre 2010, la video ripresa delle sedute del Consiglio Comunale di Porto Cesareo. Una vera e propria rivoluzione per la comunicazione istituzionale dell’Ente. Questo il risultato ottenuto dati alla mano, con l’avvio di questa attività comunicativa che esalta ed attua a tutti gli effetti la trasparenza amministrativa. “Una scelta importante – dichiara il Presidente del Consiglio Comunale Eugenio Sambati – che si inserisce nelle politiche della partecipazione e della trasparenza, avviate dalla compagine amministrativa Porto Cesareo e Marine guidata dal Sindaco Vito Foscarini. Un’attività, ci tengo ad evidenziarlo, che dà la possibilità a tutti i cittadini residenti e non residenti, di seguire i lavori del Consiglio in streaming direttamente dal sito web dell’Ente, digitando sul proprio pc l’indirizzo www.comune.portocesareo.le.it”. La realizzazione di questa nuova innovativa forma di pubblicità politico- amministrativa di cui l’ente si è dotata, è stato reso possibile, grazie all’approvazione nei mesi scorsi, con il voto unanime dei consiglieri comunali, del regolamento per le riprese audiovisive. “Con questa attività – spiega il sindaco Foscarini complimentatosi con il presidente Sambati per l’obbiettivo raggiunto – ci avviamo verso il cambiamento radicale del rapporto comunicativo con la cittadinanza. Un risultato importante nuovo e che va implementato con l’avvio di altre nuove procedure comunicative tecnologicamente avanzate e che fanno si che Porto Cesareo si collochi, tra i pochi comuni italiani che inserisce on-line lavori dell’assise”. Insieme all’avvio dello streaming dei consigli sul sito dell’Ente infatti, è stato approvato il primo regolamento comunale teso a disciplinare tutti gli Istituti di partecipazione (petizioni, referendum, istanze) ed avviato nei giorni scorsi l’albo pretorio on line”. “Sono provvedimenti che modificano radicalmente l’idea di gestione della cosa pubblica – conclude il presidente Sambati- rendendola trasparente snella e pienamente accessibile al cittadino. Una scelta che va incontro alla domanda di partecipazione e di trasparenza proveniente dalla cittadinanza. Per l’amministrazione Foscarini questo è l’ennesimo passaggio importante dell’attività amministrativa, poiché la realizzazione delle video riprese del consiglio comunale, la disciplina degli istituti di partecipazione e la realizzazione dell’albo pretorio on – line, sono obiettivi previsti nel programma elettorale ed oggi traguardati”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!