Legalità e giustizia nell'Italia di oggi

Un dibattito con Piercamillo Davigo, pubblico ministero durante il periodo di “Manipulite” e oggi magistrato di Cassazione

Presso la sala “Carlo Miggiano” del Palazzo Marchesale di Taviano (8 settembre, 20.30, Piazza Municipio) si svolgerà un incontro-dibattito con Piercamillo Davigo, pubblico ministero durante “Manipulite” e oggi magistrato di Cassazione. L'evento “Legalità e giustizia nell'Italia di oggi” è organizzato da un Gruppo di Cittadini-Attivi con il patrocinio del Comune di Taviano. L'incontro sarà introdotto e coordinato da Roberto Tanisi, Giudice della Corte di Appello di Lecce. Piercamillo Davigo, dal 2005, ricopre il prestigioso incarico di giudice della Suprema Corte presso la 2^ Sezione penale. Durante “Tangentopoli” in qualità di sostituto procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, fa parte (dal 1992) del pool di “Mani pulite” e tratta procedimenti relativi a reati di corruzione e concussione ascritti a politici, funzionari e imprenditori. Dal dicembre del 2000 è consigliere della Corte d’Appello di Milano, giudice della II Corte d’Assise d’Appello, per poi approdare alla Suprema Corte. Considerata la sua lunga esperienza e professionalità, è spesso protagonista, di conferenze, seminari e incontri rivolti a studenti e professionisti dell’area giuridica ed è autore di numerose pubblicazioni, fra cui: “La giubba del re” intervista sulla corruzione (2004) e l’ultimo volume scritto a quattro mani con Grazia Mannozzi sul tema “La corruzione in Italia” (2007). Info [email protected] [email protected] tel. 0833513374

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment