A Otranto, ritmi dal mondo con Ghironda Summer Festival

L'evento è un vero e proprio punto di riferimento della musica etnica e riunisce artisti e gruppi provenienti da ogni parte del globo

Dopo Ceglie Messapica, la Rassegna di Musica e Cultura dei 5 Continenti farà tappa, lunedì 30 e martedì 31 agosto 2010, a Otranto con il suo carico di colori e ritmi dal mondo La “Ghironda Summer Festival” è oramai un vero e proprio punto di riferimento nel mondo della musica etnica e dei festival musicali. Allo stesso tempo è unanimemente riconosciuto come uno tra i Festival musicali di maggior qualità del Sud Italia, capace di riunire nello stesso cartellone artisti e gruppi musicali provenienti da ogni parte del globo. Dalla prima edizione nel 1995 molto è cambiato, ma non lo spirito e l’identità che, insieme alla qualità delle proposte artistiche, ne hanno fatto la fortuna. A confermare questa attitudine sono i nomi degli artisti, tutti di altissimo profilo, presenti nel programma di questa XIV edizione che farà tappa, dopo l’enorme successo riscosso a Ceglie Messapica, lunedì 30 e martedì 31 agosto, nel centro storico di Otranto. La bella cittadina salentina, da sempre votata all’apertura verso altri mondi, non poteva non accogliere un evento come quello della Ghironda il cui progetto culturale punta a favorire il dialogo tra culture diverse e lontane attraverso il linguaggio universale della musica. Il rispetto e la convivenza delle differenze tra culture, popoli e tradizioni sono, infatti, tra le vocazioni di Otranto, tanto che quest’anno la città idruntina è stata inserita nel Patrimonio Culturale Mondiale dell’Unesco quale “Sito Messaggero di Pace”. Proprio in onore di questo ambito riconoscimento, La Ghironda Summer Festival ha previsto lunedì 30 e martedì 31 agosto, dalle ore 20.30, presso Largo Alfonsino un concerto in omaggio alla città di Otranto, che vedrà sullo stesso palco artisti provenienti dal Brasile, Mongolia, Germania, Olanda, Canada, Spagna e Francia. Inoltre, in questa XIV edizione, spazio anche all’arte figurativa, quella di Francesca Cosanti, giovanissima illustratrice di Martina Franca che ha curato l’immagine della Ghironda Summer Festival 2010. Nello spazio allestito presso la Torre Matta, nel centro storico di Otranto, sarà possibile visitare, infatti, dal 28 al 31 agosto, la mostra di illustrazioni “Note di colore”. Il tour musicale della Ghironda partirà dalla postazione N. 1 allestita sul Lungomare Terra d’Otranto per proseguire in quello che è un vero e proprio percorso lungo le altre 6 postazioni predisposte in Piazza De Donno, sul Lungomare degli Eroi, in Piazza Cavour, Piazza del Popolo e Largo Alfonsino. I gruppi invitati per la tappa di lunedì 30 agosto a Otranto JENNY THIELE E BADZ – Germania (Musica cantautorale con gruppo d’archi) – Postazione 1 – Lungomare Terra d’Otranto – ore 20.30 e ore 23.30 Dalla voce calda e pulita, Jenny Thiele è una giovane cantautrice tedesca che, accompagnata dal pianoforte, propone un suo repertorio personale molto evocativo e raffinato. Sul palco, con lei, un gruppo di strumenti a corda, che rendono ancora più coinvolgente lo spettacolo offerto. AZZBAND – Italia/Belgio/Spagna/Venezuela (Jazz / World fusion) – Postazione 1 – Lungomare Terra d’Otranto – ore 21.45 Il progetto AzzBand nasce a Valladolid (Spagna) dall'incontro tra musicisti professionisti provenienti da Italia, Venezuela e Spagna. La band intreccia differenti linguaggi e stili musicali – dal jazz alla tarantella, dal tango alle fanfare balcaniche, dal candombe uruguayano alla murga Argentina – interpretando brani cantati e musiche originali che nascono da suggestioni di sogni, viaggi e complicità d'incontri, non ultimo proprio quello tra i componenti della band che hanno fatto della musica la loro “casa” in terra straniera. L’improvvisazione jazz è un elemento importante del linguaggio dell'ensemble che, unito ad una immediatezza di impatto sonoro-emotiva, rende la musica della AzzBand coinvolgente e fruibile non solo dagli addetti ai lavori ma da ogni tipo di pubblico. MARGIE & THE BLUELINERS – Italia (Jazz / Swing) – Postazione 2 – Piazza De Donno – ore 20.15 e ore 23.00 Tra classici R&b e spezzoni di soul jazz d'annata, rivisitazioni shuffle e incursioni boogaloo, Margie & the BlueLiners propongono un set vibrante, intrigante e appassionato, ricco di venature black e dal piglio swing. La voce profonda e vellutata di Margie viene supportata dall'organo Hammond puntuale di Sergio Langella e la solida ritmica ed estremamente vintage-oriented di Davide Penta al contrabbasso nonchè Antonio Di Lorenzo alla batteria, completano il quadro del combo soul blues. In repertorio brani Ray Charles, Horace Silver, Nancy Sinatra, etc. GRUPO BARLAVENTO – Brasile (Musica popolare di Bahia / Samba de Roda) – Postazione 2 – Piazza De Donno – ore 21.30 e ore 00.15 I 4 componenti del Grupo Barlavento (Davizinho De Mutà alla voce, Reis alla chitarra Hamilton e Henrique e Cuca alle percussioni) propongono uno spettacolo di musica del Reconcavo Baiano (Samba de Roda) commistionato ad altri ritmi tipici del Brasile, per uno spettacolo tutto da ballare. YUNTAMALANDRA – Argentina/Uruguay (Musica tradizionale carnevalesca) – Postazione 3 – Lungomare degli Eroi – ore 20.30 e ore 23.45 Questo ensemble, composto da un coro polifonico di 6 potenti voci maschili, propongono un repertorio che ripercorre la tradizione folcloristica del carnevale uruguaiano, alternato ad alcuni pezzi di tango, rivisitati secondo le caratteristiche dello stile “murgero”. AKKURA – Italia (Musica folk siciliana) – Postazione 3 – Lungomare degli Eroi – ore 21.45 Insieme dal 2000, gli Akkura (che in dialetto Palermitano significa fate attenzione) portano avanti un genere tutto loro che chiamano “musica da crociera”, una mistura di folk, rock, musica da banda e feste di paese che trascinano tutti gli spettatori in balli scatenati. TRES ESTRELLAS – Spagna/Cuba/Argentina/Perù/Olanda (Musica Cubana/latina) – Postazione 4 – Piazza Cavour – ore 20.30 e ore 23.45 Tre splendide voci femminili, accompagnate da chitarra e bongos, propongono un suggestivo repertorio di musica cubana, che omaggia le radici della tradizione musicale sudamericana e la gioia di vivere di questa cultura. MICHAEL SECK – Senegal (Musica folk) – Postazione 4 – Piazza Cavour – ore 21.45 Nato a Griot in Senegal, cantastorie, narratore, percussionista, ballerino, cantante e compositore, Michael Seck è determinato a trasmettere e far conoscere la sua cultura africana fatta di pratiche musicali, vocali e ritmiche e il suo patrimonio linguistico, espressivo popolare. CARLOT-TA – Italia (Cantautrice folk) – Postazione 5 – Piazza del Popolo – ore 20.30 e ore 22.30 Questa giovanissima cantautrice e pianista propone un repertorio personale affascinante e coinvolgente, in cui mette in mette in musica versi di poeti francesi, talvolta di poeti inglesi, quasi mai di se stessa. Le sue performance, così come la sua musica sono molto introspettive, talvolta un po’ oscure, a tratti teatrali o forse cinematiche. I suoni di pianoforte e voce sono di certo quelli dominanti; la ricerca è tesa verso armonie irregolari e strutture inconsuete. È, insomma, quella di Carlot-ta musica da ascoltare preferibilmente in silenzio. ZACHEO TOLGA – Italia/Olanda (Tango / Jazz / World music) – Postazione 5 – Piazza del Popolo – ore 21.30 e ore 23.30 Il Duo Zacheo Tolga nasce dall'incontro tra un fisarmonicista italiano e un chitarrista olandese. Il loro background musicale differente è il risultato di una fusione dinamica tra tango, jazz e vari tipi di world music. Due delle influenze più importanti sono Astor Piazzolla e Django Reinhardt. Eseguono anche molte composizioni proprie. Nelle loro performance danno ampio spazio all'improvvisazione, rendendo ogni concerto un'esperienza diversa. TATIANA ZAKHAROVA GROUP – Russia (Canti russi / Musica lirica) – Postazione 6 – Piazza Castello – ore 20.45 e ore 22.45 Con formazione in canto lirico, Tatiana Zakharova propone un ricco repertorio che va dalle tradizionali romanze russe (brevi canzoni d’amore molto popolari tra l’’800 e il ‘900) alle più famose arie liriche. Accompagnata da chitarra e pianoforte, Tatiana offre uno spettacolo molto suggestivo, intriso di atmosfere retrò russe. VIOLENTANGO – Argentina (Tango moderno) – Postazione 6 – Piazza Castello – ore 21.45 e ore 23.45 Piccola orchestra che sfrutta al massimo le potenzialità sonore e le possibili combinazioni prodotte da chitarre, bandonéon e strumenti a percussione, il gruppo Violentango porta nuove suggestioni ed influenze nel genere tradizionale dal quale prende il nome. Le incursioni di altri stili e una rivisitazione molto raffinata dei classici hanno come risultato uno spettacolo di altissimo livello, tecnicamente ineccepibile e visivamente eccitante. Il quartetto ha all’attivo tre produzioni discografiche e svariati tour in Europa e in America Latina. Concerto “Omaggio alla città di Otranto, Sito Messaggero di Pace – Patrimonio culturale mondiale dell’Unesco” – Postazione 7 – Largo Alfonsino – dalle ore 20.30 HOSOO E TRANSMONGOLIA – Mongolia (Musica tradizionale / Canti Höömii) I musicisti e i cantanti dell’ensemble Hosoo Transmongolia vengono tutti dalla Mongolia occidentale, più precisamente dai monti Altai. Ognuno di loro ha completato un corso di studi con tanto di diploma al collegio musicale di stato di Ulaanbaatar, la capitale del paese. Tutti gli artisti non solo hanno ricevuto un’eccellente educazione nel canto armonico, ma sono altrettanto ben preparati per suonare la musica che accompagna il canto con gli strumenti tradizionali: il violino con tastiera a testa di cavallo (lo strumento a corde tipico della Mongolia), il violino basso, l’oboe mongolo e altri vari strumenti a pizzico e a corde. WILLIAM RODRIGUES – Brasile (Musica brasiliana / One man band) In prima assoluta al di là dei confini nazionali, solo per la Ghironda Summer Festival, si esibisce in Italia uno dei più interessanti one man band brasiliani. Uno spettacolo divertente ed emozionante che ripropone le musicalità tipiche del Brasile. BERNARD M. SNYDER – Germania (One man band) – Postazione 6 – Vico Chirulli -Ore 22.30 Questo one man band è l’unico artista che ha partecipato a tutte le edizioni della Ghironda sino al 2006. Bernard M. Snyder viaggia per il tutto il pianeta offrendo uno spettacolo unico, in cui canta e suona la chitarra, la batteria e l'armonica contemporaneamente, ricreando da solo il suono di un complesso intero. EL TRÍO CHIKIBOOM Spagna/Canada/Francia (Swing a cappella anni ‘30 e ‘40) El Trío Chikiboom è un trio internazionale di voci femminili che propone un repertorio unico, cantato a cappella, di pezzi jazz e swing degli anni ’30. Che siano vestiti in divisa militare o in abito scuro elegante, le tre cantanti interpretano in maniera teatrale e con eleganza tutti gli spettacoli, coinvolgendo tutto il pubblico presente. TAMBURELLISTI DI OTRANTO – Italia (Musica tradizionale Salentina) Questa formazione, composta da soli giovanissimi della provincia di Lecce, propone un repertorio di canzoni della tradizione salentina, caratterizzato dai ritmi ipnotici e coinvolgenti delle pizziche e delle tarante.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment