Grande ritorno di Bacco con “VinInVinile”

Venerdì 27 agosto, alle 21.30 a Corigliano, vini, musica e cultura presse “Le Terrazze del Duca”

A grande richiesta “VinInvinile”: ritorna il savoir vivre e la cultura del bere a Le Terrazze del Duca con una serata organizzata dalla “Cooperativa Sociale Korianì”, con il patrocinio del Comune di Corigliano d’Otranto, in collaborazione con l’enoteca “I vizi degli Dei” di Corigliano d’Otranto. Dopo il primo appuntamento della scorsa settimana Bacco torna a far visita a Le Terrazze del Duca del castello de’ Monti di Corigliano d’Otranto, con VinInvinile grazie a un grande conoscitore de I vizi degli Dei Antonio Greco, enologo ed esperto di vini proprietario dell’Enoteca coriglianese, che proporrà un ventaglio di nettari da gustare con della buona musica, rigorosamente in vinile, di Max Nocco. Calici di Idillio, Charisma, Tirikrea, Bianco o Salento Rosato Brunera: negroamaro, primitivi, rossi, rosati o bianchi potranno essere gradevolmente degustati in compagnia della musica di Max Nocco, che farà girare i dischi selezionando pezzi che spazieranno nei vari generi jazz, bossa nova, funky/soul house italo disco ecc, così come i diversi vini, armonie e sonorità, colorazioni di gusti e corposità differenti tutte da scoprire. Grande divertimento con Bacco e i calici dei vari vini che doneranno allegria e spensieratezza per una serata di fine estate da trascorrere in compagnia di amici e conoscenti al chiarore della luna piena. Un’occasione per ricordare e omaggiare i vecchi dischi in vinile un oggetto che ha fatto la storia della nostra musica, che tante serate ha allietato nel corso degli anni in una location d’eccezione le magnifiche Terrazze del Duca del Castello di Corigliano. Per info e prenotazioni: 328.4768278

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment