Estate 2010: Casarano città Contemporanea

Ricco di appuntamenti artistico-culturali questo scorcio di fine estate per il Comune di Casarano

Il filo conduttore dell’estate casaranese è costituito da filosofia, musica, arte e teatro. Si susseguono, quasi a cadenza quotidiana, concerti, mostre ed incontri con filosofi ed autori, nei quali, accanto a nomi noti del panorama artistico-culturale nazionale ed internazionale, ci saranno giovani promesse. “Siamo assolutamente convinti – ha spiegato il sindaco Ivan De Masi che non ci possa essere sviluppo e progresso senza cultura. Investire in cultura, pur nelle ristrettezze economiche congiunturali, non vuol dire sperperare risorse, ma gettare le basi per un futuro migliore. Casarano città Contemporanea – Estate 201017 agosto, ore 21 – Piazzetta Nazario Sauro: Radio Zastava in concerto (musica balcanica); • 18 agosto, ore 21 – Piazzetta Nazario Sauro: Associazione Libera, Se-Renata, opera teatrale sulla storia di Renata Fonte; • 22 agosto, ore 19 – Giardini Ingrosso: Laboratori creativi per bambini e giocoleria; • 23 agosto, ore 20.30 – Fondazione Daniela e Paola Bastianutti: Incontro con Vandana Shiva, vincitrice del “Right livehood award”, conosciuto come il Premio Nobel alternativo per la pace; • 19-24 agosto, ore 21 – Frantoio ipogeo di via Pendino: Installazione sonora di Antonio De Luca; • 29 agosto, ore 19 – Giardini Ingrosso: Laboratori creativi per bambini e giocoleria; • 30 agosto, ore 21 – Piazzetta Nazario Sauro: Teatro La Busacca, Il tuono di marzo, di Vincenzo Scarpetta; • 5 settembre, ore 19 – Giardini Ingrosso: Laboratori creativi per bambini e giocoleria; • 12 settembre, ore 19 – Giardini Ingrosso: Laboratori creativi per bambini e giocoleria; • 2 ottobre, ore 19 – Chiostro comunale: incontro con Sossio Giametta, traduttore delle opere di Nietzsche.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment