Settimana della Cultura: serata all'insegna dei libri

Saranno presentati “Vuoto a perdere” di Manlio Castronuovo e “La luna e il garofano rosso” di Giancarlo Picci

Si svolge questa sera il secondo appuntamento con la “Settimana della Cultura” nell’ambito dei festeggiamenti per il riconoscimento di Otranto patrimonio Unesco in qualità di “Sito messaggero di pace”. Il programma della seconda serata prevede un doppio appuntamento, all’insegna delle grandi vicende della storia italiana e di uno dei personaggi di primo piano della politica del Novecento italiano, con la presentazione, alle ore 21.00, in Largo Porta Alfonsina, del testo “Vuoto a perdere. Le Brigate rosse, il rapimento, il processo e l'uccisione di Aldo Moro” di Manlio Castronuovo. Parteciperanno, oltre all'autore del libro, anche Salvatore Miggiano, già vicepresidente della Provincia di Lecce e Sindaco di Otranto. Modera Pino Sparro.

vuoto a perdere

Nel saggio l'autore si pone l'obiettivo di offrire una sorta di “guida ragionata” dei diversi problemi, tesi, “dietrologie” e interpretazione delle diverse fasi del rapimento Moro. L'autore, esperto di marketing, ha adottato, infatti, un modulo narrativo che dà al lettore tutte le variabili e le possibili spiegazioni senza “chiusure”, ma mettendo tutto sotto gli occhi del lettore che viene guidato all'interno di quello che è ormai un vero e proprio “arcipelago” in cui si continuano a scoprire isole sconosciute. Alle 22.15, sempre in Largo Porta Alfonsina, sarà poi la volta della presentazione di “La luna e il garofano rosso” di Giancarlo Picci, giovane autore salentino. Modererà la professoressa Bruna Bassi.

luna e garofano rosso

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!