Droga negli slip: arrestato un noto spacciatore leccese

Gabriele Scorrano è stato individuato dagli agenti del Commissariato di Taurisano durante un controllo di automobilisti nei pressi di Miggiano

Gabriele Scorrano, trentunenne leccese, già noto alle Forze dell'Ordine per precedenti reati, è stato arrestato dagli uomini del Commissariato di P.S. di Taurisano, coadiuvati da agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecce, nella tarda serata di sabato 17 luglio. Scorrano è stato individuato dagli agenti del Commissariato di Taurisano durante un controllo di automobilisti in transito nei pressi di un distributore di carburanti sulla statale 275 in agro di Miggiano, alle ore 20.45 circa. Sottoposto a perquisizione, gli è stato rinvenuto negli slip un involucro in cellophan contenente 41 grammi di cocaina di ottima qualità. In seguito la Squadra Mobile di Lecce che ha effettuato una perquisizione all’interno dell’abitazione leccese di Scorrrano. In uno dei tubolari che sorreggono l’asse da stiro, sono stati trovati altri 18 grammicirca di cocaina di ottima qualità, che erano contenuti in diversi involucri termosaldati, pronti per lo spaccio; allo stesso modo, abilmente occultata in un porta cassetta Vhs posta sotto il televisore, veniva rinvenuta e sequestrata una bilancina elettronica di precisione. La droga è stata sequestrata e Scorrano è stato condotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’A.G., immediatamente informata. Sono in corso indagini al fine di verificare a chi fosse destinato lo stupefacente trasportato, non escludendosi che dovesse servire per rifornire di cocaina molti giovani frequentatori di discoteche e locali di ritrovo notturni estivi della zona.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!