Antonio Barba, Vendola si dedichi a fare il Presidente

Vendola si dedichi di più a fare il Presidente e affidi ad altri l’organizzazione delle “Fabbriche di Nichi”

Con tutto il rispetto che merita ogni iniziativa politica, invito il Governatore di Puglia, Nichi Vendola, ad occuparsi di più e meglio dell’amministrazione della nostra regione e dei tanti problemi dei suoi abitanti e meno dell’organizzazione delle “Fabbriche di Nichi”. Non si può pensare di dedicare la maggior parte del proprio tempo alle velleità politiche di una sua possibile candidatura alle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento in qualità di candidato premier di qualche spezzone del centrosinistra, mentre si dimostra disattenzione e disaffezione sia per il ruolo di Presidente della Regione che di Commissario per l’emergenza rifiuti. Il compito che ricopre dovrebbe essere principalmente di coordinamento dell’azione amministrativa, teso alla risoluzione delle tante questioni e vicende quotidiane che attanagliano i pugliesi dal Gargano al Salento, che si trovano costretti ogni giorno di più a fare i conti con i problemi di sempre mai affrontati e mai risolti. Anzi… Sarebbe il caso di affidare ad altri gli impegnativi oneri organizzativi che comporta la nascita di un nuovo soggetto politico per concentrarsi più e meglio sul delicato compito di governo che gli hanno affidato i cittadini di Puglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment