Auto in panne e 4 kg di droga addosso. Presi

Gli agenti delle Volanti di Lecce hanno notato tre uomini per via degli strani movimenti attorno ad un’auto. In uno zaino avevano 4 chili di hashish

Colti in flagranza di reato, tre leccesi sono finiti in manette nello scorso week end per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di sabato infatti gli agenti della Sezione Volanti della Polizia di Lecce, coordinati dal dirigente Carmine Ingrosso, hanno effettuato un servizio mirato di prevenzione e controllo del territorio di Lecce concentrandosi in particolare nel quartiere Stadio e nelle vie limitrofe, spesso meta di spacciatori e di tossicodipendenti. In arresto Nicola Pinto, di 23 anni, il fratello Mattia Pinto, di 26, e Luigi Santo, 36enne. I tre hanno attirato l’attenzione dei militari mentre effettuavano strani movimenti in via Scrimieri; Mattia Pinto è stato notato mentre tentava di allacciare una corda sulla parte anteriore di una Fiat punto, probabilmente ferma per avaria al motore; infatti davanti alla Punto vi era una Renault Clio che presumibilmente avrebbe dovuto fungere da traino. Poco distante da lì gli agenti hanno notato uno zaino e, bloccando le possibili vie di fuga dei tre, hanno ispezionato lo zaino ed il suo contenuto, rinvenendo un involucro contenente due panetti di hashish, per il peso complessivo di circa 2,5 chilogrammi ed un secondo involucro contenente sei panetti, per il peso complessivo 1,5 chilogrammi. Nicola Pinto ha numerosi precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti; il fratello, Mattia, era incensurato; Santo ha precedenti per contrabbando di sigarette.

Leave a Comment