Sequestri del Noe a Galatone e Tricase

Il Noe ha potenziato i controlli sull’attività di raccolta e stoccaggio rifiuti nei Comuni dell'Ato Lecce/2. Riscontrate già diverse violazioni

Obiettivo: vigilare sulle irregolarità nella raccolta e gestione dei rifiuti solidi urbani nei Comuni dell’Ato Lecce/2. I carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce hanno potenziato i controlli nella provincia di Lecce. A Galatone sono state riscontrate violazioni nelle modalità di stoccaggio dei rifiuti provenienti dalla raccolta, differenziata e non, che hanno determinato una segnalazione alla Procura della Repubblica di Lecce per gestione illecita dei rifiuti: alcuni rifiuti erano stati stoccati in container collocati in aree non autorizzate; a seguito del controllo ambientale sono state inoltre avviate delle verifiche per accertare la regolarità delle autorizzazioni amministrative rilasciate all'azienda. A Tricase, i militari del Noe, coadiuvati dalla locale compagnia dei carabinieri, hanno sottoposto a sequestro probatorio un’area di circa 500 metri quadrati, di proprietà comunale, concessa in uso alla società incaricata della raccolta di rifiuti solidi urbani per il solo parcheggio degli automezzi. In realtà sulla stessa area, in assenza di autorizzazioni, erano stati stoccati rifiuti solidi urbani, ingombranti, pneumatici, elettrodomestici, rifiuti lignei e metallici. Anche in questo caso è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Lecce una segnalazione per gestione illecita dei rifiuti a carico dell'azienda. Analoghe ispezioni saranno effettuate nei prossimi giorni presso altri impianti della provincia di Lecce.

Leave a Comment