Convegno sullo sviluppo locale a Copertino

Si terrà alle ore 18.00 presso la Cantina Cooperativa San Giuseppe di Copertino il convegno “Impresa e innovazione in Terra d'Arneo

Questo pomeriggio alle ore 18.00, presso la Cantina Cooperativa San Giuseppe di Copertino, GAL Terra d’Arneo presenterà il piano di sviluppo locale “Impresa e innovazione in Terra d'Arneo“,un progetto atto a far conoscere alle imprese, agli enti locali e ai cittadini le opportunità di sviluppo previste dalla Regione per il territorio. L’illustrazione del progetto sarà curata da Giosuè Olla Atzeni, direttore del Gal, coadiuvato dai tecnici ed esperti dello staff. All’iniziativa organizzata dal Comune di Copertino e dal GAL interverranno: Giuseppe Rosafio, sindaco di Copertino, Pierluigi Pando,assessore provinciale agli Affari generali e al personale, Francesco Trono, agronomo e consigliere del GAL. L’intervento conclusivo sarà a cura di Cosimo Durante, sindaco di Leverano. Il convegno, rivolto in particolar modo alle imprese sociali, agricole, artigianali, enti locali e associativi, riguarderà numerosi temi: l’agriturismo e il turismo rurale, i servizi sociali, sanitari e per il tempo libero, l’artigianato e il commercio, i beni culturali e naturali. “Le opportunità di investimento che illustreremo – ha dichiarato il presidente del GAL – rappresentano un autentico e significativo volano di sviluppo dal basso perché valorizzano, in chiave turistica, le risorse naturali e culturali dell’Arneo, e rendono protagoniste, attraverso i loro saperi, competenze e creatività, le municipalità e le imprese locali. L’iniziativa di Copertino, – ha aggiunto poi Durante – oltre ad essere un utile momento di informazione e di confronto nel merito sui contenuti del piano di sviluppo, è una tappa importante per coinvolgere maggiormente i cittadini e il sistema produttivo di questa municipalità”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!