Souvenir d’autore dal Pellegrino

L’Istituto d’Arte Pellegrino di Lecce ha aderito al progetto “Turismo religioso – Souvenir d’autore”. Protocollo d’intesa con Confartigianato Lecce

L'Istituto Statale d'ArteG. Pellegrino” di Lecce, in un protocollo d‘intesa con Confartigianato Lecce, ha aderito al progetto “Turismo religioso – Souvenir d'autore“, un’iniziativa volta alla conoscenza e alla diffusione della cultura d’impresa, in particolare nell’artigianato artistico tradizionale e di qualità. Scopo dell'iniziativa di Confartigianato Lecce è quello di mettere in luce i “tesori” del Salento, interessanti attrazioni per quella fascia di turisti che stabiliscono i propri itinerari vacanzieri nella nostra penisola salentina anche sulla base dei siti a sfondo religioso. Ai fini di presentare l'iniziativa, nei giorni scorsi si è tenuto nell’Aula Magna del Pellegrino un incontro, presieduto da Mario Biagio Portaccio, dirigente scolastico dell’Istituto d’Arte, in cui sono intervenuti: Emanuela Aprile, referente di Confartigianato Lecce per il Progetto “Turismo religioso – Souvenir d'autore”, Lucio Galante, direttore del Dipartimento dei Beni, delle Arti e della Storia dell'Università del Salento, Anna Trono, docente di Geografia Economico-politica dell’Università del Salento, Antonio Donato Colì, presidente dell’Associazione Artigianato Artistico Tradizionale e di Qualità. Per la preparazione degli studenti, sarà avviata subito una prima fase dedicata allo studio dei percorsi turistici nei luoghi di culto del Salento, seguita da una fase di elaborazione di “souvenir d'autore” da parte degli allievi, godendo del supporto di imprese salentine interessate alla produzione. Con l'inizio del nuovo anno scolastico si passerà poi alla messa a punto del progetto e alla realizzazione dei prototipi il cui brevetto verrà registrato. Entro la fine dell'anno i “souvenir d'autore” saranno pronti per la commercializzazione. “Nonostante la crisi ho incontrato molta disponibilità nelle imprese che ho contattato. – ha dichiarato Mario Biagio Portaccio, dirigente dell’Istituto Pellegrino – Spero che nel futuro possa crescere ancor di più il rapporto tra il mondo dell'impresa e la nostra scuola. Sento il dovere di ringraziare Confartigianato Lecce e il Dipartimento dei Beni, delle Arti e della Storia dell'Università del Salento, nella persona del suo direttore, il prof. Galante per la fiducia e la stima riposta nel nostro lavoro”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!