275. Il Pd: “Strada-parco nell'ultimo tratto”

Il gruppo Pd in Provincia ritorna sulla proposta di realizzare una “strada-parco” nell'ultimo tratto della Maglie-Leuca

“L’ordinanza emessa dal Tar Puglia sezione di Lecce, può determinare un utile momento di confronto per giungere alla modifica del tratto finale della ss 275, da tempo auspicata dal gruppo consiliare Partito democratico”. E’ quanto scrivono i consiglieri provinciali Pd, Cosimo Durante, Alfonso Rampino, Gabriele Caputo, Sergio Blasi, i quali evidenziano la “reazione del presidente della provincia Gabellone che conferma l’ambiguità delle posizioni finora assunte dal Centrodestra che, da un lato, apre ad una possibile concertazione ‘solo dopo la sentenza del Tribunale Amministrativo’, dall’altro attacca a testa bassa i ricorrenti accusandoli di far saltare il finanziamento”. A tal proposito, il gruppo consiliare Pd, smentendo questa affermazione, ricorda “all’attuale governo provinciale che le uniche risorse attualmente disponibili sono quelle della Regione Puglia” e ribadisce che “la richiesta di eliminare dal progetto la rotatoria-mostro ed il viadotto, realizzando negli ultimi chilometri la cosiddetta ‘strada parco’, è perfettamente in linea con il Ptcp, strumento di pianificazione in mano all’amministrazione provinciale, tuttora vigente. La volontà del presidente Gabellone di ricorrere al Consiglio di Stato, non può che far allungare i tempi, con il rischio di ritrovarci un progetto che, nel tratto finale, deturperà uno dei più belli paesaggi d’Italia”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!