Caso Lecce-Roma, Gabellone chiama Bertolaso

Il presidente della Provincia chiede un incontro con il sottosegratario alla Protezione civile: “Per ripristinare il tratto ferroviario interrotto un mese fa a causa della frana in località Montaguto (Avellino), serve un intervento straordinario”

Con una lettera indirizzata al presidente dell’Unione delle Province di Puglia Francesco Schittulli, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha richiesto un incontro urgente con il sottosegretario alla Protezione Civile Guido Bertolaso. “La situazione venutasi a creare con l’interruzione della linea ferroviaria Lecce-Bari-Roma in conseguenza della frana in località Montaguto che, di fatto, isola il territorio pugliese non consentendo il regolare collegamento ferroviario anche all’esterno della Regione e, in particolare, con la capitale – scrive il presidente Gabellone nella lettera inviata al presidente regionale dell'Upi – necessita di un tempestivo intervento straordinario che permetta di ripristinare l’idonea comunicazione sul tratto ferroviario in questione. Pertanto, considerata l’impellenza della vicenda, Le chiedo di attivarsi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, nella persona del competente Sottosegretario Guido Bertolaso, affinché possa essere convocato urgentemente un incontro allo scopo di individuare modalità e tempi rapidi per fronteggiare con il concorso di tutte le province pugliesi l’immediata risoluzione delle criticità verificatesi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!