Fitto. Dimissioni respinte

Silvio Berlusconi ha respinto le dimissioni da ministro di Raffaele Fitto

Non c'è stata alcuna resa dei conti tra Raffaele Fitto e Silvio Berlusconi. Oggi infatti il Consiglio dei ministri ha respinto la richiesta di dimissioni presentata dal ministro magliese all'indomani della sconfitta alle Regionali di Rocco Palese, il candidato del centrodestra per il quale il “principe” salentino aveva tanto insistito presso il premier che a lui avrebbe preferito Adriana Poli Bortone. Ma tant'è. Fitto resta ministro. Stamani non ha preso parte al Consiglio, rimanendo nella sua abitazione pugliese. E' stato lo stesso Berlusconi a proporre alla sua squadra di ministri di rimandare al mittente le dimissioni dell'ex coordinatore regionale del Pdl, in quanto la convergenza sul nome di Palese quale candidato del centrodestra alle Regionali pugliesi non sarebbe dipesa esclusivamente dalla pressione del politico magliese ma di una serie di esponenti del partito. Inoltre Fitto è, secondo il premier, “un ottimo ministro”. Peccato privarsene, dunque. Il Consiglio ha accettato di buon grado la proposta del presidente, rispondendo con un caloroso applauso rivolto al “collega”. 31 marzo 2010 Dimissioni di Fitto: Berlusconi deciderà domani Silvio Berlusconi avrebbe accettato, secondo il giornale cittàmagazine.it, le dimissioni di Raffaele Fitto dalla carica di ministro per gli Affari regionali. Tanto si vocifera negli ambienti vicini al politico magliese. La decisione dell'ormai ex ministro è maturata all'indomani della sconfitta alle Regionali di Rocco Palese, nome da lui caldeggiato presso il premier. 30 marzo 2010 Raffaele Fitto si è dimesso Si è dimesso per “rilanciare il centrodestra in Puglia”. Con questa motivazione Raffaele Fitto, esponente magliese del Pdl, ha lasciato questo pomeriggio la carica di ministro per gli Affari regionali. La notizia cricolava negli ambienti del centrodestra già da ieri sera ma è stata ufficializzata solo oggi. Il risultato delle elezioni, con la riconferma di Nichi Vendola quale governatore di Puglia e la pesante sconfitta di Rocco Palese, nome caldeggiato dallo stesso Fitto, ha avuto un effetto shock sul centrodestra regionale che ora sente evidentemente la necessità di fare il punto sulla situazione. Il commento di Vendola: “La prima causa della crisi del centrodestra in Puglia si chiama Raffaele Fitto. Per quello io ho fondato questa associazione: 'Nessuno tocchi Raffaele'”. Raffaele Baldassarre, eurodeputato del Pdl, ha giudicato positivamente la decisione di Fitto. “Ha fatto bene – ha detto -, in quanto ha anticipato chi voleva metterlo sulla graticola”. “A questo punto – ha aggiunto – si pone il problema della successione, interno al Pdl. Se infatti Berlusconi dovesse accettare le dimmissioni di Raffaele – ha commentato – allora sarà difficile individuare la personalità più adatta a sostituirlo. Certamente non sarà Alfredo Mantovano, in quanto le liste sono composte al 99% da figure vicine a Fitto. Se invece il premier dovesse rifiutarle – ha concluso – allora Adriana Poli Bortone si ritroverebbe con le unghie spuntate e non avrebbe più a da dire”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!