Un trailer per Cadavre Exquis

GUARDA IL VIDEO. Una mostra “eccellente” a cura di Dores Sacquegna alla galleria Primo Piano LivinGallery

di Daria Ricci Si inaugura alle 20 di oggi la mostra di arte contemporanea visionaria “Cadavre Exquis” a cura di Dores Sacquegna, alla galleria “Primo Piano LivinGallery” di Lecce. E come in un film si snoda l’arte. Un primo tempo dal 27 marzo al 15 aprile. E un secondo tempo dal 17 aprile al 4 maggio. Con un sottotitolo: “L’arte è morta. Evviva l’arte”. Anche questa volta il programma “Voci d’Artista” con la partecipazione straordinaria di Giovanni Albanese, artista pugliese e romano d’adozione, conosciuto per le sue “macchine fiammeggianti” e regista del neo film “Senza arte né parte”, girato nel Salento; e il duo di artisti aquilani, Monticelli & Pagone, con “Rorschach Re-Evolution” in omaggio a Rorschach. Una serata tutta particolare con la performance “L’ultimo uomo” di Massimiliano Manieri in formato “Tableaux Vivant”. “Una mostra che ingloba visioni dai risvolti pirandelliani, un teatro dell’assurdo formato kafkiano, tableau vivant, arti visive singolari ed insolite. Qui si celebra la morte dell’arte alla maniera del Botticelli, o l’assenza della luce teatrale del Caravaggio o la prospettiva alla maniera di Leonardo da Vinci. In un mondo in cui la funzionalità e l’estetica sono diventate il mantra del marketing, l’arte muore perché non serve a niente. L’arte di oggi crea oggetti al limite dell’impossibile. Basti pensare a quei due grandi “visionari” di Christo e Jean Claude che con la loro genialità hanno impacchettato un intero palazzo e persino un’isola”, dice Sacquegna. Cadavre Exquis, è una mostra singolare che celebra l’arte dei matti romantici, dei realisti psicolabili, dei geni incompresi, degli enigmatici, dei cervellotici, le cui opere sono il frutto di elucubrazioni mentali, condite da un immaginario che parte dalla realtà per immergersi nel sogno. Al vertice dei loro “reality”, il realismo magico di Edgar Allan Poe, il senso di vertigine di Stanley Kubrik, il barocco traboccante di Peter Greenway. Cast e oggetti di culto di: Giovanni Albanese, Matthieu Bedoiseau, Mehdi Bouanani, Nathan Brusovani, Nidhal Chamehk, Fafiani Cor, Agnes Delimotte-Francese, Daniel Faivre, Astolfo Funes, Sylvie Kyral, Magdalena Lamri, Franlo Lautissier, Claudine Loquen, Pam Longobardi, Massimiliano Manieri, Monticelli & Pagone, Tracy Mc Alister, Eric Pelka, Sigmund Pifko, Soizic, Gio Sciello, Julia Williamson. “Un set imbandito di insolite delizie, un carnet di animali da fiaba e grotteschi, di sculture barocche e vasi di pandora con ‘cadaveri eccellenti’. Ebbene, parafrasando questi straordinari visionari, Cadavre Exquis, vuole celebrare la morte dell’“arte eccellente””, dice ancora la curatrice. 22 artisti in una piece da quinta teatrale, pronti a sublimare il proprio talento tra visioni grottesche, racconti al limite della follia, test psicologici, oggetti di culto e di collezione per palati raffinati. Un “cast” d’eccezione che trova le sue radici più profonde in quei movimenti dell’Art Brut, nell’Art Singular o Insolita, della Street Art e dell’Outsider. La galleria diventa un set voluttuoso e visionario, le cui scene penetrano in maniera capillare nei suoi anfratti più nascosti, sino a diventare le arterie pulsanti di un gioco senza fine. Nel secondo tempo (dal 17 aprile al 04 maggio) cambio della scena. “Chi verrà vedrà”, parola di Sacquegna.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!