Pasqua, Lecce farà il pieno di “mine vaganti” grazie a Repubblica salentina

Oltre 23.500 visite sui due portali realizzati dagli studenti del “Costa” di Lecce, e centinaia le richieste di informazioni via e-mail

Pochissimi giorni dopo l'uscita di “Mine Vaganti” di Ferzan Ozpetek, girato interamente a Lecce e nel Salento, i promotori del movimento “Repubblica Salentina” hanno inviato ad oltre 190.000 italiani un invito per Pasqua molto particolare: venite a vedere e a respirare di persona il fascino e la magia che ha fatto scegliere questa meravigliosa città al regista per il suo ultimo film di successo. Così, nel giro di pochi giorni, entrambi i portali degli studenti leccesi – www.repubblicasalentina.it per gli italiani, e www.discoversalento.org per gli stranieri – hanno registrato un'impennata vorticosa delle visite, 23.583 viaggiatori virtuali sono entrati nell'offerta turistica salentina e, cosa molto più concreta, oltre 600 persone hanno sentito l'immediata necessità di ricevere maggiori e più approfondite informazioni inviando direttamente delle mail ai curatori dei portali. Oltre agli abituali consigli su dove alloggiare e dove mangiare, sono state tantissime le richieste di indicazione dei luoghi esatti in cui sono state girate alcune delle scene del film. La più gettonata in assoluto è l'arco sotto cui passa la spider guidata dalla bella Nicole Grimaudo quando poi scende per rigare a 360 gradi una gran bella auto parcheggiata nel cortile.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!